Bonus Befana: cos’è, a chi spetta, come fare per averlo

rc auto truffa

Che cos’è il bonus befana? Come funziona? A chi spetta? Cosa bisogna fare per ottenerlo? Ecco tutto quello che bisogna sapere.

L’Epifania 2020, nella calza, potrebbe portare un bonus di circa 500 euro. Nella prossima legge di bilancio, infatti, potrebbe essere inserito un superbonus da assegnare a chi paga con bancomat e carte di credito alcune spese difficili da rintracciare come il conto del ristorante. Ma come funzionerebbe il bonus Befana e cosa bisogna fare per ottenenerlo qualora dovesse essere approvato? Andiamo a scoprire tutto.

Bonus Befana: che cos’è, come funziona e a chi spetta

Il Bonus Befana, come scrive Today, altro non sarebbe che un rimborso spese. In pratica, si tratta della restituizione di parte dell’iva per chi usa carte e bancomat evitando il ricorso al contante. chi decide di pagare con carta di credito il conto del ristorante, così come un semplice caffè, lagherà la stessa cifra di chi pagherà in contanti. Le persone, tuttavia, abituate a pagare con bancomat e carte di credito, a fine mese, potrebbe trovarsi un rimborso spese pari ad una percentuale della spesa sostenuta. Il Bonus Befana funzionerebbe allo stesso modo e raggiungere un massimo di 475 euro. L’idea è nata per agevolare i contribuenti che scelgono di utilizzare maggiormente la carta di credito.

Potrà usufruire di questo bonus solo chi raggiungerà una certa somma. Si sta valutando, inoltre, anche la cifra da restituire. Al momento si parla del 19% della spesa sostenutaò Con un tetto massimo fissato, per il momento, a 2.500 euro il cittadino potrebbe ricevire 475 euro. Se il bonus dovesse andare in porto, verrebbe distribuito durante i primi giorni di gennaio 2020. Da qui il nome di Bonus Befana.

Il Bonus dovrebbe portare anche all’approvazione di una carta unica che, oltre a funzionare come carta prepagata, servirà anche da documento d’identità, patente di guida e codice fiscale.