Annalisa Minetti e quella frase spiazzante di Fabrizio Frizzi

annalisa minetti

Annalisa Minetti, ospite di Storie Italiane, rivela una frase spiazzante che le disse Fabrizio Frizzi durante la sua partecipazione a Miss Italia.

Annalisa Minetti, ospite del programma Storie Italiane, ha parlato della sua carriera iniziata con il concorso Miss Italia. La gara di bellezza più famosa d’Italia, nella quale hanno esordito anche altre celebri donne dello spettacolo come Anna Valle e Cristina Chiabotto, è stata quindi il trampolino di lancio per Annalisa.

Annalisa Minetti: “Fabrizio Frizzi mi disse una frase che…”

La cantante ha raccontato di essere rimasta spiazzata dal proprio immediato successo in seguito a quella partecipazione. Incoraggiata dall’amore che il pubblico aveva dimostrato nei suoi confronti, la Minetti aveva deciso di partecipare a Sanremo per realizzare il suo vero sogno: quello di cantare.

In quell’occasione Fabrizio Frizzi, l’indimenticato presentatore Rai scomparso l’anno scorso a causa di un tumore, aveva deciso di dare un’occasione ad Annalisa. Le sue parole precise erano state: “Vada come vada, io ti faccio cantare sul palco” ha detto la Minetti alla conduttrice di Storie Italiane Eleonora Daniele.

Dopo una prima indecisione sulla canzone da cantare, la performance di Annalisa sul noto palco dell’Ariston è andata per il meglio. Tanto è vero che Annalisa non ha mai rinunciato al suo lavoro, anche quando i suoi problemi di vista si sono aggravati.

La chiave per il successo di Annalisa sembra essere la sua famiglia, a cui non ha mai rinunciato per il successo. Anzi la cantante ha messo nelle sue canzoni proprio questa “forza dell’amore” che i suoi le trasmettono da sempre.

L’ultimo figlio della Minetti, nato un anno e mezzo fa, ha partecipato con la madre a un altro programma della Rai: Tale e Quale Show. Annalisa inizialmente era preoccupata di non poter concorrere nel programma in cui i concorrenti imitano, nell’aspetto e nella voce, dei cantanti iconici. Poi invece vi ha partecipato, proprio con il pancia il futuro nascituro, arrivando anche seconda e riscuotendo il consenso da parte di giudici e spettatori.

Anche il direttore di Novella 2000 Roberto Alessi ritiene, come la stessa Annalisa, che la storia della donna sia un grande esempio di forza, che andrebbe secondo lui “studiata nelle scuole”.

Teresa Franco