Sebastian Vettel (©Getty Images)

F1 | Vettel si dispera via radio dopo il ritiro: “Ridateci i V12” (VIDEO)

Sta facendo il giro del web il quasi straziante team radio di Sebastian Vettel in Russia quando al giro 28 ha ricevuto l’ordine dal suo ingegnere Andrea Adami di parcheggiare immediatamente l’auto a bordo pista.

Box, ferma la macchina ora“, gli dice l’italiano.
Sei serio?“, risponde sorpreso il tedesco.
Si“, la laconica controbattuta.
Ok mi sto fermando… Sono fermo. Motore spento“, l’informazione del quattro volte iridato che poi inizia a respirare tra l’affannato e il piangente ascoltando le ultime direttive. “Riportateci i f****i V12!“, il suo sfogo finale che ha poi fatto discutere.

Da sempre sostenitore del motorismo meccanico di un tempo, il driver di Heppenheim pare soprattutto non aver gradito la procedura di discesa (bisogna fare un salto a piedi uniti) dall’auto richiesta dal sistema ibrido e soprattutto dai motori elettrici, che possono provocare scosse violente, a cui è stato obbligato a sottostare dopo la già già amara delusione del consigliato ritiro, ad una una tornata di distanza dal pit stop.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Ovviamente punzecchiato su quelle parole pronunciate a caldo, Seb ha assicurato che non voleva essere un messaggio di resa. Una sorta di dichiarazione “questa serie ormai fa pena  e quindi me ne vado”, bensì soltanto un momento di intensa frustrazione.

Non c’è altra categoria come la F1 che monti quei propulsori, altrimenti ci avrei fatto un pensiero“, ha sdrammatizzato con una battuta. “Stavo facendo una buona corsa e ad un tratto ho subito un guasto, di conseguenza la mia reazione è stato di non felicità“, ha cercato di liquidare in fretta la vicenda.

Per colpa di questa battuta d’arresto inaspettata Vettel ha perso punti importanti nella classifica generale piloti, dove ora è quinto con 194 lunghezze contro le 322 del leader Lewis Hamilton.

Chiara Rainis