Marc Marquez (Getty Images)
Marc Marquez (Getty Images)

MotoGP, Marc Marquez: “In Thailandia per offrire spettacolo”

La seconda gara del Gran Premio di Thailandia offre a Marc Marquez la sua prima occasione per chiudere definitivamente la corsa al Mondiale 2019 di MotoGP. Dopo la vittoria al debutto della gara thailandese in calendario, il Cabroncito in caso di vittoria si aggiudicherebbe il sesto titolo in Top Class, ma basterebbe chiudere la gara con due punti di vantaggio su Andrea Dovizioso per avere la certezza matematica.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Oltre a conquistare la vittoria in Thailandia nel 2018, Marquez ha anche conquistato la pole position e il giro più veloce della gara. Con tutti i record in tasca, il campione del mondo in carica appare come il grande favorito per il week-end. “Abbiamo trascorso un magnifico weekend ad Aragon ed è stato un piacere vincere di fronte al pubblico di casa – ha dichiarato il fenomeno di Cervera -. Voglio portare questa fiducia ed energia in Thailandia in modo da poter organizzare un fine settimana veloce. Il nostro approccio non cambia con queste circostanze, faremo il nostro lavoro per essere il più forti possibile domenica. L’anno scorso abbiamo fatto una gara molto entusiasmante qui in Thailandia, quindi speriamo di poter offrire un altro bello spettacolo per i fan!”.

Il Buriram riserva ricordi meno felici a Jorge Lorenzo, che un anno fa si è schiantato in sella alla Ducati per un problema tecnico. Il maiorchino va ancora alla ricerca di un feeling con la Honda RC213V e di una forma fisica migliore dopo i vari infortuni che si trascinano da un anno a questa parte. “Non vedo l’ora di iniziare la gara lì e abbiamo visto con Marc l’anno scorso che la RC213V è forte su questo circuito. Dopo la gara difficile in Aragona, spero che possiamo passare un buon fine settimana. Durante le prove abbiamo dimostrato che il nostro ritmo sta migliorando – ha concluso Jorge Lorenzo – e realizzare questo potenziale è il nostro obiettivo per la Thailandia”.