Mette il cellulare in carica e va a letto: il tragico destino di una giovane ragazza

Smartphone in carica
(foto dal web)

Una ragazza di 14 anni è morta a Bastobe (Kazakistan) dopo l’esplosione della batteria del proprio smartphone che aveva appoggiato sul cuscino prima di andare a dormire.

Dramma a Bastobe, un piccolo villaggio del Kazakistan, dove una ragazza di soli 14 anni è morta a causa dell’esplosione del proprio smartphone. Secondo una prima ricostruzione riportata dalla stampa internazionale e dal tabloid britannico The Mirror, la ragazzina si è addormentata ascoltando musica con il cellulare attaccato alla presa di corrente appoggiato sul cuscino. Improvvisamente la batteria del dispositivo è esplosa a pochi centimetri dalla testa della giovane che sarebbe morta sul colpo rendendo inutili i tentativi di salvarle la vita dei soccorsi giunti sul posto.

Ragazza 14enne muore dopo l’esplosione dello smartphone in carica: i genitori vogliono denunciare la casa produttrice

Una ragazza di soli 14 anni è morta a causa dello scoppio della batteria del proprio cellulare a Bastobe, un piccolo villaggio del Kazakistan. Secondo quanto riportato dalla stampa internazionale e dal tabloid The Mirror, la vittima, Alua Asetkyzy Abzalbek, aveva messo il cellulare in carica appoggiandolo sul cuscino e si era addormentata ascoltando della musica. La batteria del dispositivo, di cui non è stata resa nota la marca, è esplosa a pochi centimetri dal volto della ragazza e non le ha lasciato scampo. Alua sarebbe morta sul colpo a causa delle gravi lesioni riportate alla testa nell’esplosione. A fare la tragica scoperta sono stati i genitori dell’adolescente che hanno immediatamente contattato i soccorsi, i quali giunti sul posto non hanno potuto far altro che constatare il decesso della ragazza. Intervenuta anche la polizia kazaka che, dopo aver svolto gli accertamenti del caso, ha classificato quanto accaduto come un tragico incidente domestico. I genitori della vittima, come riporta The Mirror, hanno espresso la volontà di denunciare la casa produttrice dello smartphone. La migliore amica di Alua Asetkyzy Abzalbek ha voluto ricordare la giovane con un messaggio pubblicato sui social: “Non riesco ancora a crederci. Sei stata la migliore. Siamo state insieme fin dall’infanzia ed ora è così difficile per me senza di te. Mi manchi tanto. Mi hai lasciato per sempre“.

Leggi anche —> Ragazza scomparsa: la madre lancia un disperato appello su Facebook