Jacques Villeneuve punge la Ferrari: “Punita dal karma”

Charles Leclerc e Sebastian Vettel (©Getty images)

F1 | Jacques Villeneuve punge la Ferrari: “Punita dal karma”

Chi troppo vuole nulla stringe. Non potrebbe esserci proverbio più indicato per descrivere la domenica di Sochi della Rossa. Scattata dalla pole position con Leclerc e proiettata verso la seconda doppietta consecutiva per merito di una strategia studiata a tavolino che almeno nelle prime fasi doveva premiare Vettel sul monegasco per seminare la concorrenza d’argento, alla bandiera a scacchi si è trovata con un’auto ritirata per noie alla MGU-K, quella di Sebastian, e con quella di Charles soltanto terza, incapace anche solo per un attimo di dare fastidio alla piazza d’onore di Valtteri Bottas.

Protagonista per l’ennesima volta in questa stagione di un pasticcio al muretto con ordini, contro-ordini e confusione varia capace soltanto di creare malanimo tra le due guide, la Ferrari in Russia ha sprecato un’occasione regalando alla Mercedes punti importanti in chiave iridata.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Chiamato ed esprimersi proprio sulla richiesta avanzata dal team al #16 di avvantaggiare al pronti via il compagno di squadra e la conseguente ritrosia del driver di Heppenheim a cedere successivamente la posizione al Piccolo Principe, Jacques Villeneuve ha bocciato senza appello la mossa organizzata dalla scuderia di Maranello.

Non mi è piaciuto il modo il cui hanno gestito la corsa nelle battute iniziali“, ha dichiarato il campione di F1 1997 a Sky Italia. “Non avrebbero dovuto domandare subito a Seb di far passare di nuovo avanti il team-mate“.

Per il figlio del grande Gilles l’atteggiamento gradasso e presuntuoso della squadra modenese, che già pensava di giocarsi il successo a semafori appena spenti, è stato punito dalla sorte.

Hanno passato tutto il tempo a cercare di capire come far ritornare davanti Leclerc e alla fine il karma ha colpito. Vettel era molto più veloce e meritava di restare davanti“, ha concluso prendendo le parti del quattro volte iridato come spesso di recente ha fatto.

Chiara Rainis