MotoGP, tira e molla Takaaki Nakagami-Honda

0
215

Takaaki Nakagami

MotoGP, tira e molla Takaaki Nakagami-Honda

Takaaki Nakagami non è ancora stato confermato per la stagione 2020 della MotoGP, ma la firma è solo questione di dettagli, anche se non di poco conto. Il pilota giapponese chiede da tempo una moto ufficiale alla pari di Cal Crutchlow, ma al momento non sembra aver ricevuto risposta affermativa.

Il rischio è che a tirare troppo la corda potrebbe spezzarsi, quindi Nakagami sa di doversi accontentare anche davanti ad una moto dell’anno precedente. D’altronde Fabio Quartararo, ma anche lui in molte occasioni, sta dimostrando di essere più veloce dei piloti ufficiali (fa eccezione Marc Marquez…).

Se dovesse rimanere con l’attuale accordo, Takaaki Nakagami si siederà l’anno prossimo sulla moto del 2019, con cui Marc Marquez sta correndo verso un altro titolo mondiale, ma con i relativi problemi di telaio e di feeling all’avantreno. Jorge Lorenzo e Cal Crutchlow, d’altra parte, hanno i loro problemi con la Honda RC213V di quest’anno, che ha più potenza grazie a un nuovo motore, ma non è diventata più facile da maneggiare e richiede modifiche al telaio. Nakagami ha testato il modello 2019 per la prima volta durante un test a Barcellona e ha commentato positivamente.

Quindi potrebbe fare amicizia con questo per la prossima stagione, ma dice allo stesso tempo: “D’altra parte tutti gli altri piloti avrebbero di nuovo la nuova moto e di solito, non sempre, la nuova moto funzionerà meglio”. Anche se i piloti come lui o Fabio Quartararo alla Yamaha dimostrano sempre il contrario. Ma Nakagami commenta: “È difficile da dire, ci sono alcune opzioni in più all’inizio della stagione, ma nel corso della seconda metà della stagione il divario sta diventando sempre più grande a causa della costante evoluzione da gara a gara”.