MotoGP, l’opinione di Marc Marquez sulle Michelin 2020

0
296
Marc Marquez
Getty Images

MotoGP, l’opinione di Marc Marquez sulle Michelin 2020

Da qualche tempo il fornitore di pneumatici MotoGP Michelin ha lavorato su un nuovo design di pneumatici posteriori. Già a Barcellona, ​​a Brno e a Misano, il nuovo sviluppo è stato testato. Come parte del weekend del Grand Prix a Phillip Island (25-27 ottobre) sarà messo nuovamente alla prova.

A tal fine, si prevede di estendere il secondo e il quarto round di prove libere della classe regina di 15 minuti, per dare a team e piloti il ​​tempo sufficiente per ripetere il test della mescola degli pneumatici. Questi piani sono stati finalmente confermati in Aragona. Alla domanda sul nuovo pneumatico posteriore, il pilota della Honda Marc Marquez ha dichiarato: “L’abbiamo già provato e sembra che piaccia a tutti i piloti, la differenza più grande è che aveva una presa migliore, non sappiamo se è costante, ma la carcassa ovviamente promette più grip e questo aiuta tutti”.

Però Marc Marquez sospetta che il livello di grip più elevato aiuterà la Yamaha, soprattutto, ad essere più veloce, ma anche Ducati. sebbene “a mio avviso, in un certo senso, gioverà a tutti”. Il pilota della Ducati Danilo Petrucci sottolinea quanto sia difficile mettere d’accordo tutti i produttori: “Il problema è che abbiamo molti produttori e alcuni pneumatici funzionano meglio per uno che per gli altri e viceversa, che è diverso di anno in anno perché non cambiano solo le gomme, ma anche le moto”.

Ma il pilota umbro promuove a pieni voti il lavoro della Michelin. “Penso che facciano un ottimo lavoro in generale, ci danno tre gomme in ogni gara e a volte abbiamo visto che tutte e tre le opzioni erano adatte per la gara, quindi potresti scegliere morbido, medio o duro”, ha proseguito Danilo Petrucci. “Dipende dalle caratteristiche della moto, ad esempio la Honda ha bisogno di una gomma anteriore molto dura, noi possiamo prendere la gomma morbida, anche sulla ruota posteriore”.