MotoGP, Doohan: “Jorge Lorenzo forte quando è in testa”

0
357
Getty Images

MotoGP, Mick Doohan: “Jorge Lorenzo forte quando è in testa”

L’ex campione Mick Doohan mette a confronto i tre piloti della Honda Marc Márquez, Jorge Lorenzo e Cal Crutchlow. Il Cabroncito sta per superare il suo idolo d’infanzia con il numero di titoli nella classe regina.

Doohan, che ha vinto cinque titoli consecutivi per 500 dal 1994 al 1998, conosce la forza di Márquez e la sua capacità di fare la differenza rispetto a qualsiasi altro pilota: “Marc è aggressivo, sembra che Jorge Lorenzo voglia che la moto sia liscia, come una Yamaha, e per Cal Crutchlow è un po’ troppo aggressiva. Hai bisogno del giusto mix e Marc ce l’ha – ha spiegato Mike Doohan a Speedweek.com -. La moto si muove avanti e indietro, ma la tiene sotto controllo”.

Jorge Lorenzo fatica a trovare un buon feeling con la RC213V e chissà se mai ci riuscirà: “Se spingi e continui a cadere, non va bene. Non ti senti bene e ti fai male. Ma Jorge è forte in testa, ha vinto tre titoli della MotoGP. È onesto e sa di avere alcune carenze su cui lavorare. Spero che ritorni forte e veloce. Vorrei vedere Jorge al timone della Honda, lo sport ne ha bisogno”, ha proseguito Doohan.

Le voci di un possibile addio di Marc Marquez nel 2021 per passare alla Ducati sembrano diventare più insistenti. Un’opzione che a Mick Doohan non piace: “Alla Ducati dovrebbero fare le proprie cose. Marc è un ottimo pilota, quindi sai cosa ottieni. Ma la Ducati l’ha già provato con altri piloti e non ha funzionato così bene. Guardando indietro al 2007: la Ducati aveva un giovane, Casey Stoner, che saltava su una moto che non era eccezionale. La moto aveva potenza e un po’ di grip, tutto qui… guarda cosa ha fatto Casey…!”.