Esce di casa con una scusa e si toglie la vita: a giorni sarebbe diventato padre

0
262
incidente
Soccorsi (foto dal web)

Un 34enne di Loreto (Ancona) dopo essere uscito di casa con una scusa si è tolto la vita sparandosi alla tempia. L’uomo sarebbe diventato padre fra pochi giorni.

Un uomo di 34 anni che tra pochi giorni sarebbe diventato padre si è tolto la vita sparandosi in testa con una pistola legalmente detenuta. È accaduto a Montesicuro, una frazione del comune di Ancona nella notte tra martedì e mercoledì. L’uomo, un rimorchiatore presso il porto di Ancona, è uscito di casa martedì sera, 24 settembre, dicendo alla moglie di dover andare a lavoro, ma dopo aver vagato per alcune ore senza meta si è incamminato lungo un sentiero di campagna per poi togliersi la vita. La madre del 34enne e la compagna sono state colte da un malore dopo la terribile notizia e quest’ultima è stata portata in ospedale per gli accertamenti del caso.

Ancona, esce di casa e si toglie la vita sparandosi: a giorni sarebbe diventato padre

È uscito di casa con una scusa, poi ha vagato senza metà per poi togliersi la vita in un viottolo di campagna sparandosi un colpo alla testa con una pistola legalmente detenuta. Questa la tragedia che ha colpito una famiglia di Loreto (Ancona) nella notte tra martedì 24 e mercoledì 25 settembre. La vittima, un 34enne che lavorava come rimorchiatore presso il porto di Ancona e che tra qualche giorno sarebbe diventato padre, secondo una prima ricostruzione riportata dalla stampa locale e dalla redazione di Leggo, martedì sera sarebbe uscito di casa dicendo alla campagna di dover andare a lavoro. L’uomo, invece, ha vagato senza meta e una volta arrivato sulla provinciale 6, lungo la strada di Monte Galluzzo, nel territorio di Montesicuro (Ancona) ha lasciato la macchina sul ciglio della strada per incamminarsi su un sentiero di campagna. Dopo qualche metro, si è seduto sotto una quercia davanti ad una casa e si è sparato alla tempia. A dare l’allarme è stata la compagna del 34enne preoccupata per il mancato ritorno a casa del partner, ma anche il proprietario della vecchia dimora davanti alla quale l’uomo si è sparato che si è ritrovato davanti alla raccapricciante scena. Sul posto sono arrivati i carabinieri i ed i sanitari del 118 che non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell’uomo. In auto è stato ritrovato un biglietto d’addio nel quale l’uomo chiedeva scusa ai familiari. Quando la compagna, come riporta Leggo, ha ricevuto la terribile notizia ha accusato un malore ed è stata accompagnata in ospedale per accertamenti. Anche la madre della vittima, raggiunto il luogo della tragedia, ha avuto un malore ed è stata assistita sul posto. Dagli accertamenti è stata appurato il suicidio, escludendo responsabilità di terzi, e la salma è stata riconsegnata ai familiari.

Leggi anche —> Orrore in una scuola: bambino di 5 anni violentato e deriso dai compagni