Nuova penalità in arrivo per Max Verstappen e Alex Albon in Russia

Max Verstappen sul podio del Gran Premio di Singapore 2019 di F1 (Foto Clive Mason/Getty Images/Red Bull)
Max Verstappen sul podio del Gran Premio di Singapore 2019 di F1 (Foto Clive Mason/Getty Images/Red Bull)

F1 | Nuova penalità in arrivo per Max Verstappen e Alex Albon in Russia

Non si preannuncia facile nemmeno il prossimo Gran Premio di Russia di Formula 1 per i piloti della Red Bull e della Toro Rosso. Max Verstappen, Alexander Albon e Pierre Gasly saranno infatti retrocessi di cinque posizioni sulla griglia di partenza di Sochi per la decisione della Honda di sostituire il loro motore a combustione interna, mentre Daniil Kvyat, che si vedrà rimpiazzata l’intera power unit, sarà costretto a prendere il via addirittura dal fondo.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

La scelta di far debuttare un nuovo propulsore sorprende, visto che appena un mese fa, tra le gare in Belgio e in Italia, tutte e quattro le monoposto motorizzate dal marchio nipponico avevano già introdotto la quarta evoluzione stagionale dell’unità, anche in quel caso scontando le relative penalizzazioni. Ma nonostante i motori in questione abbiano disputato al momento appena due weekend, la Casa di Tokyo ha preso la decisione di portare all’esordio dei propulsori ancora più nuovi, in modo da ritrovarsi con le componenti meccaniche più fresche in occasione del successivo Gran Premio del Giappone, la gara di casa del motorista.

Con questi ultimi due aggiornamenti appena introdotti, ovviamente, le Red Bull e le Toro Rosso potranno arrivare fino al termine della stagione. C’è da dire che, a dispetto dei dubbi della vigilia, i motori Honda si sono rivelati sufficientemente affidabili nel corso del campionato, ma è stato il programma di sviluppo tecnico più aggressivo a indurli ad utilizzare un’evoluzione in più rispetto ai diretti rivali Mercedes e Ferrari, che si sono fermati ai tre aggiornamenti concessi dal regolamento come limite massimo per una stagione.