Porsche Carrera GT: “Ecco le 10 cose che odio di quest’auto” – VIDEO

0
473
(webosurce)

Con un V10 aspirato naturalmente, tre pedali, e non così tante parti elettroniche per diluire il puro piacere di guida, la Porsche Carrera GT è ampiamente considerata l’ultima vera supercar analogica.

Sembra ancora epica a più di 15 anni dalla sua uscita, quindi cosa non si potrebbe odiare del predecessore della 918 Spyder? Beh, un bel po’ di cose, almeno secondo qualcuno che possiede una delle 1.270 vetture prodotte dalla Porsche negli anni 2000.

L’uomo d’affari Manny Khoshbin è l’orgoglioso proprietario di questa fantastica Carrera GT finita in Fayence Yellow, una delle tante auto di fascia alta del suo garage. Possiede anche una Koenigsegg Agera RS, Pagani Huayra, Bugatti Veyron, McLaren Senna, una McLaren P1 full carbon e non meno di cinque Mercedes SLR McLaren. Proprio così – cinque.

In qualche modo è riuscito a fare una lista con 10 cose che odia della sua Porsche, anche se “odio” potrebbe essere un’esagerazione. Lamentarsi della mancanza di una grande area di carico in una supercar non è giusto, così come criticare la scarsa economia di carburante o la scarsa visibilità posteriore. Khoshbin parla anche della mancanza di tecnologia della Carrera GT, come l’assenza di Wi-Fi, Bluetooth e una telecamera per la retromarcia, ma questo è totalmente accettabile se si considera che la supercar è uscita nel 2003.

L’elenco continua con i reclami circa una fastidiosa prima marcia e la mancanza di un sistema di sollevamento anteriore.

Khoshbin ha avuto l’auto per sei anni e nonostante abbia trovato 10 cose che non gli piacciono, non venderà la Carrera GT perché ci sono almeno 50 motivi per cui ama l’auto. Essendo un uomo d’affari intelligente, c’è anche la questione di guardare la supercar come un investimento considerando che i prezzi per la macchina da 603 cavalli di Lipsia stanno salendo.