Greta Thunberg, sguardo feroce verso Donald Trump

0
172
Greta Thunberg
Greta Thunberg (Getty Images) 

Greta Thunberg, all’assemblea delle Nazioni Unite, ha riservato uno sguardo feroce al presidente Usa Donald Trump: la spiegazione di un’esperta

Chi ha seguito con attenzione la conferenza delle Nazioni Unite a New York sul clima, probabilmente lo avrà notato. Poco prima del momento dell’ingresso nella sala del summit, Greta Thunberg, la giovane e popolare attivista svedese, si è vista passare davanti il presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Il tutto è durato pochi secondi, ma l’espressione sul volto di Greta è cambiata improvvisamente e in maniera visibile, lasciando trasparire le emozioni della ragazza. Il suo sguardo nei confronti di Trump è stato piuttosto eloquente e il Daily Mail ha intervistato Patti Wood, esperta di linguaggio del corpo, per saperne di più. “La sua faccia si è trasformata – ha spiegato – C’è stata la perplessità, poi ha incurvato le sopracciglia. Uno sguardo che io definisco ‘occhi coltelli’. Ha poi spinto la lingua contro la guancia, aveva l’istinto di mostrarla ma ha voluto controllarsi. Alcune persone affette da Asperger non sono così abili nel controllare i segnali che inviano ad altre persone. La rabbia poi è rimasta sul suo volto per un po’, non scomparendo subito”.