Strage di Erba, Azouz Marzouk: “Olindo e Rosa sono innocenti”

0
206
strage di erba
Rosa Bazzi ed Olindo Romano (foto dal web) 

Per la strage di Erba sono stati condannati Olindo e Rosa: ma Azouz Marzouk, marito di Raffaella Castagna, dice di sapere chi sono i veri assassini

Nel 2006, si parlò a lungo della strage di Erba, in cui morirono Raffaella Castagna, suo figlio di due anni Youssef Marzouk, la madre Paola Galli e la vicina di casa Valeria Cherubini. Della strage furono incriminati Olindo Romano e Rosa Bazzi, che abitavano nello stesso palazzo. I due stanno scontando l’ergastolo ma, per un vizio di forma, i legali hanno chiesto accertamenti sulle intercettazioni ambientali e su alcuni reperti biologici rinvenuti sulla scena del crimine. A sorpresa, Azouz Marzouk, marito di Raffaella e padre del piccolo Youssef, si dice convinto che la verità non sia venuta fuori. Intervenuto a ‘Radio Cusano Campus’, ha dichiarato: “Sono tornato in Italia perché voglio la verità. Ho creato un team di esperti per fare chiarezza, è giusto che si facciano nuove indagini. All’epoca vari aspetti furono ignorati. Ho una mia idea su chi siano i veri assassini, ma lo dirò solo nelle sedi opportune. Credo che nelle prime indagini siano stati commessi tanti errori con dolo. Alcuni reperti importanti trovati sulla scena del crimine sono stati bruciati nel giorno della pronuncia della Corte di Cassazione, ci sono troppi lati oscuri. Le indagini furono indirizzate in un certo modo contro Olindo e Rosa prima dei processi, dopo i loro avvocati difensori non ebbero la possibilità di fare accertamenti. All’ergastolo ci sono due persone innocenti. Mi auguro si possa arrivare a una revisione del processo”.