Punti patente, i modi più facili per conoscere quanti ne hai

0
1533
Punti patente saldo
Come controllare il saldo dei punti patente – FOTO: tuttomotoriweb

Ci sono diversi metodi per controllare il proprio saldo punti patente: tutti sono molto semplici e veloci. E sapete che potreste anche meritare un bonus?

Il saldo dei punti patente non è un qualcosa del quale siamo a conoscenza, il più delle volte. Ed in molte occasioni anzi ci chiediamo quanti ne siano presenti sul nostro indispensabile documento di guida. Tale sistema di regolamentazione è stato introdotto nell’ormai lontano anno 2003. Da allora vengono assegnati 20 punti iniziali, allo scalare dei quali si procede alla revoca immediata. Questo comporta, in tale eventualità, l’obbligo per l’automobilista soggetto a tale provvedimento di dover ripetere l’esame di teoria e di pratica per ottenere una nuova patente. Ovviamente ci sono delle precise infrazioni al codice della strada che si differenziano per gravità e che comportano, in caso di accertata responsabilità da parte di chi le commette, il perdere un totale ben determinato di punti. Ma allo stesso tempo sono previsti anche dei bonus per i conducenti di veicoli virtuosi.

LEGGI ANCHE –> Prostata sintomi: chi ne è affetto spesso non sa riconoscerli, quali sono

Punti patente, i bonus e malus previsti

Il saldo punti patente con altri valori aggiuntivi scatta per chi non commette alcuna infrazione nel periodo di tempo di 2 anni, con il prerequisito indispensabile di dovere avere però i 20 punti originari intatti. Per chi invece ha meno di questi fatidici 20 punti, ma è stato comunque bravo ed integerrimo nel corso degli ultimi 24 mesi, ritorna a tale valore iniziale. Per i neopatentati con ‘fedina pulita’, c’è un bonus all’anno per i primi tre anni dal conseguimento della patente. C’è un tetto massimo bonus oltre il quale non si può andare e che è fissato a 30. Per la verifica del saldo punti è possibile procedere in diversi modi. C’è la verifica telefonica col numero a pagamento (non verde) 848 782 782 da telefono fisso, dal costo di una chiamata urbana. Risponde una voce automatizzata che fornisce delle istruzioni precise da seguire premendo gli apposi numeri di riferimento sulla tastiera del telefono.

LEGGI ANCHE –> Vieni da Me, Claudio Lippi fa coming out per Scanu: “Non è bello dirlo così”

I modi per conoscere il proprio saldo

C’è poi la verifica online previa registrazione al sito web www.ilportaledellautomobilista.it, cui fa capo direttamente il Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti. La registrazione è obbligatoria e richiede dati come nome, cognome, codice fiscale, indirizzo mail, data di nascita, indirizzo di residenza e numero della patente. A questo punto si riceverà una email di conferma per attivare il proprio profilo e sarà possibile conoscere in pochi istanti quanti punti ci sono. Infine c’è la app mobile, che pure richiede la stessa registrazione e che funziona sia su Ios che su Android. Con questa applicazione è possibile anche consultare le scadenze di revisione e bollo auto.