F1 | Singapore, Gara: tempi e classifica finale

Con una temperatura di trenta gradi ha preso il via il GP di Singapore.

Semafori spenti! Charles Leclerc si mantiene in testa e comincia subito a scavare un margine. Dietro la sua SF90 Hamilton con la Mercedes insidiato dalla Ferrari di Vettel. In fondo al gruppo contatto tra la Renault di Daniel Ricciardo e la Williams di George Russell. L’inglese deve rientrare al box. Fortra per la McLaren di Carlos Sainz dopo essersi scontrato con la Renault di Hulkenberg alla curva 5.

Dopo 7 giri ottavo posto per l’Alfa di Antonio Giovinazzi. Undicesimo Raikkonen.
Ricciardo scatenato prima passa la Racing Point di Perez, poi la Toro Rosso di Kvyat, quindi la Racing Point di Stroll.

Dopo 14 giri Hulk, 15°, continua a segnare giri veloci.
Dopo la sosta, Iceman rimane bloccato dietro a Kubica. il polacco prova a difendersi, ma alla fine viene superato. Stessa scena anche con Perez.

al giro 20 stop per Vettel che monta le dura. Il tedesco ha seguito la red Bull di Verstappen.

Al giro 21 stop per Leclerc che punta pure lui sulle hard.
L’undercut funziona e Seb è davanti al monegasco, non esattamente contento via radio.

Il tedesco della Ferrari scatenato.

1’45″290 per Bottas.

Al giro 27 pit stop per Ham che monta le dure. l’inglese rientra dietro alle Ferrari e al RB15 di Verstappen.

Giovinazzi in testa al GP.

Al giro 30 Vettel insidia Gasly. I due entrano in contatto pur senza conseguenze.

Poco dopo il ferrarista è su Bon giovi che però non oppone resistenza.

Al giro 34 Vettel comanda su Leclerc, Verstappen, Hamilton.
Contatto tra Giovinazzi e Ricciardo che fora.

Al giro 36 Grosjean manda a muro Russell. Safety Car in pista

Leclerc continua a manifestare il proprio disappunto per la strategia Ferrari.

Al giro 41 si riparte.

Stroll bacia le barriere, mentre l’altra Racing Point di Perez accusa problemi tecnici.

Al giro 44 SC in pista per rimuovere l’auto del messicano.

Al giro 48 si riparte.

Grande bagarre al centro gruppo.
Raikkonen speronato da Kvyat che sbaglia la frenata alla curva 11.

SC in azione.

1’44″943 per Vettel.
Bandiera a scacchi! Doppietta Ferrari con Sebastian Vettel davanti a Charles Leclerc. Terzo Verstappen.