George Russell e Daniel Ricciardo (Foto Clive Mason/Getty Images)
George Russell e Daniel Ricciardo (Foto Clive Mason/Getty Images)

F1 | Due piloti nel mirino della Ferrari: si prepara il dopo Sebastian Vettel?

Da una parte ci sono le dichiarazioni ufficiali, quelle a favore di telecamera e dei microfoni dei giornalisti. Visto da quella prospettiva, il futuro della Ferrari sembra placido e tranquillo: Sebastian Vettel giura di voler onorare il suo contratto con Maranello almeno fino alla scadenza naturale nel 2020, e il team principal Mattia Binotto si coccola quello che definisce ancora come il leader designato della squadra.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Poi, però, c’è tutto un altro mondo, quello che si svolge dietro le quinte, a suon di parole sussurrate ai propri entourage e trattative rigorosamente segrete. Da questo piano si intravede tutta un’altra realtà. Già, perché nel suo intimo Vettel in effetti è molto meno convinto di vivere un’altra stagione altrettanto disastrosa alla Rossa, tra errori e umiliazioni subite dal suo più giovane compagno di squadra. E i vertici della Scuderia, che se ne sono resi conto da tempo, stanno già muovendosi sotto traccia alla ricerca del suo sostituto ideale.

Ricciardo il preferito della Ferrari

Il nome in pole position in questa lista sembra essere quello di Daniel Ricciardo, almeno stando a quanto hanno rivelato negli ultimi giorni sia Sky Sport Italia che la Gazzetta dello Sport. L’australiano ha recentemente rinnovato con la Renault, ma una clausola nel suo contratto gli consentirebbe di svincolarsi nel caso in cui arrivasse la chiamata di un top team. Lui, dal canto suo, resta sul vago: “Non ho ancora preso decisioni”, ha risposto ai microfoni della Bbc.

Ma quando Sky lo ha stuzzicato su una possibile accoppiata con Leclerc, ecco che Daniel ha sfoderato il suo ormai famosissimo sorriso e si è lasciato andare ai sogni: “Vedremo cosa accadrà”, ha proseguito. “Il mio programma è quello di continuare a correre almeno per altri cinque anni. Sapevo quando forte sarebbe andato Leclerc quest’anno, guidando una macchina migliore. A me lui piace, è un amico e sarebbe interessante correre con lui: chissà…”.

L’alternativa giovane: Russell

L’altro pilota nel mirino del Cavallino rampante è ancora più clamoroso: George Russell. L’inglese ha debuttato in questa stagione al volante della deludente Williams, ma nonostante i limiti tecnici della vettura ha già messo in mostra sprazzi di puro talento, quello che gli ha permesso di vincere nel 2018 il campionato di Formula 2. C’è un problema, però: Russell è sotto contratto con la Mercedes, che lo ha girato alla squadra di Grove a cui fornisce i motori. Ed è per questo che, stando alle indiscrezioni pubblicate oggi dal Corriere dello Sport, Binotto avrebbe bussato alla porta della sua controparte Toto Wolff per informarsi sull’eventuale disponibilità a cedere il baby fenomeno del loro vivaio.

Russell è classe 1998, ha un anno in meno di Leclerc, e un’eventuale coppia di piloti formata da loro due consentirebbe alla Ferrari di allevare e far crescere due sicuri talenti che garantirebbero continuità anche in prospettiva futura. Una Rossa che punta sulla linea verde, dunque? Staremo a vedere…