Acqua rubinetto
(Getty Images)

Secondo un recente studio gli agenti chimici contenuti nell’acqua di rubinetto potrebbero essere la causa di centinaia di casi di tumore: un mix tossico che agevolerebbe il manifestarsi del cancro.

Un mix tossico di agenti chimici contenuti nell’acqua del rubinetto sarebbe la causa di oltre 100 casi di tumore: questo il risultato di un esame condotto dallo studioso Sydney Evans. La ricerca, unica e prima nel suo genere, ha analizzato la correlazione tra l’insorgenza di tumori e i 22 agenti chimici cancerogeni presenti nell’acqua di rubinetto. Ma quali sono questi agenti? E come è possibile evitarne l’assunzione? Gli esperti hanno risposto nel dettaglio a tali interrogativi.

Agenti chimici nell’acqua del rubinetto: provata correlazione con 100 casi di tumore

Uno studio unico nel suo genere, quello condotto dallo studioso Sydney Evans e dalla sua equipe, il quale si era posto come obbiettivo quello di verificare una correlazione tra il consumo di acqua del rubinetto contenente un mix di agenti chimici e l’insorgenza di oltre 100 casi di tumore. Lo studio ha consegnato dei risultati sconvolgenti. L’analisi, effettuata su acqua di  rubinetto degli Stati Uniti, ha rivelato che all’interno di quest’ultima vi sarebbero ben 22 agenti chimici cancerogeni. Gli scienziati, riporta la redazione di Fanpage, hanno analizzato l’acqua di ben 48.363 comunità negli Stati Uniti ed hanno scoperto che tutti gli agenti inquinanti presenti nell’acqua di rubinetto possono causare il cancro. Ma perché il Governo allora non interviene? La risposta l’ha fornita l’autore principale dello studio Sydney Evans. Il ricercatore ha spiegato, riporta Fanpage, che attualmente l’acqua contiene miscele di contaminanti, ossia numerose sostanze che valutate cumulativamente rappresentano un rischio per la salute tuttavia le agenzie governative valutano i rischi di ogni sostanza, invece, prendendole in considerazione singolarmente. Sydney Evans  avrebbe affermato, riporta Fanpage: “Nel mondo reale, le persone sono esposte a combinazioni di sostanze chimiche, quindi è importante che iniziamo a valutare gli impatti sulla salute osservando gli effetti combinati di più inquinanti“.

Tra gli agenti più pericolosi presenti nell’acqua del rubinetto i ricercatori hanno rinvenuto l’arsenico ed elementi radioattivi come  uranio e radio: il consiglio degli studiosi alla popolazione è quello di installare un filtro per depurare l’acqua, riducendo così l’esposizione ai contaminanti.

Leggi anche —> Un bicchiere d’acqua prima di dormire: i quattro benefici che non conoscevate