Il nuovo progetto elettrico del guru dei tecnici Newey e del pilota campione

0
102
Adrian Newey e Jean-Eric Vergne (Foto Andrew Hone/Getty Images/Red Bull)
Adrian Newey e Jean-Eric Vergne (Foto Andrew Hone/Getty Images/Red Bull)

Automobilismo | Il nuovo progetto elettrico del guru dei tecnici Newey e del pilota campione

La leggenda dei progettisti di Formula 1, Adrian Newey, nel ruolo di “leader visionario”. E il due volte campione di Formula E, ex pilota di F1, Jean-Eric Vergne a dare il suo sostegno come co-fondatore. È un vero e proprio dream team quello che si sta costruendo attorno alla Veloce Racing, squadra che parteciperà al primo campionato di Extreme E, il nuovo campionato derivato dalla Formula E che prevede sempre la partecipazione di auto elettriche, ma non monoposto in pista bensì fuoristrada sullo sterrato.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Tra i partecipanti già annunciati a questa nuova serie figurano stelle dell’automobilismo del calibro del sei volte campione del mondo rally Sebastien Ogier, di un altro ex titolato di Formula E come Lucas di Grassi e del due volte campione Dtm Timo Scheider. E ora fa il suo ingresso anche la strana coppia NeweyVergne, con i colori della Veloce, un team nato per partecipare alle corse digitali nelle categorie eSport.

Il team Veloce Racing in Extreme E

A fondare questa formazione sono stati lo stesso Vergne, il figlio di Newey Harrison, Daniel Bailey, Rupert Svendsen-Cook e Jack Clarke. “Tutti estremamente appassionati di corse, competizioni e tecnologia”, li descrive Newey, “ma anche consapevoli dei problemi ambientali che affronta il mondo di oggi. Quindi non potremmo essere più contenti di prendere parte alla Extreme E, una piattaforma eccezionale per sviluppare nuove tecnologie e attirare l’attenzione verso le sfide ambientali della Terra e verso il cambiamento”.

La Extreme E debutterà nel 2021, con una prima gara già annunciata in Groenlandia. Oltre alla Veloce, gli altri team già annunciati comprendono squadre già attive in Formula E come Hwa, Abt e Venturi. Anche il fondatore del campionato è lo stesso, Alejandro Agag, che accoglie la Veloce come “un’aggiunta incredibilmente emozionante, che ha l’input di un autentico genio della tecnica come Adrian Newey e il sostegno di un pilota di livello mondiale come Jean-Eric, oltre ad una serie di giovani imprenditori molto motivati. Penso che si tratti di una mossa radicale per questa industria”.