Sky Racing Team 2020

Sky Racing Team VR46 annuncia Migno e Bezzecchi per il 2020

Con l’addio annunciato di Dennis Foggia e Nicolò Bulega lo Sky Racing Team VR46 aveva in sospeso due selle. Alla vigilia di Aragon ha annunciato i nomi di chi occuperà quelle posizioni: in Moto2 al riconfermato Luca Marini si affiancherà Marco Bezzecchi, in Moto3 a Celestino Vietti verrà affiancato Andrea Migno.

È arrivata anche la conferma per Celestino Vietti Ramus, attualmente leader della classifica dei rookie nel Motomondiale con 88 punti che valgono l’ottavo posto complessivo grazie ai podi di Jerez e Catalunya. Per Andrea Migno si tratta di un ritorno: infatti aveva corso con lo Sky Racing Team VR46 tra il 2015 e il 2017, conquistando una vittoria e due podi.

“Sky VR46 schiererà ancora una volta 4 moto in 2 categorie, con 4 dei più interessanti e talentuosi giovani piloti italiani. Una scelta volta a rafforzare lo spirito di squadra, un clima di lavoro costruttivo e di aiuto reciproco con le conferme di Luca e Celestino, l’arrivo di Marco e il ritorno di Andrea – ha spiegato Pablo Nieto -. Due squadre di piloti velocissimi, esperti e pronti a impressionare e a regalarci tante emozioni. Dal punto di vista tecnico, abbiamo fatto una scelta volta alla stabilità e solidità dei rapporti di reciproca fiducia che, negli anni, abbiamo costruito all’interno del paddock, estendendo le nostre partnership già esistenti con KTM e Kalex.

Marco Bezzecchi è entusiasta di questa nuova avventura dopo una stagione non troppo esaltante con KTM. “Sono davvero contento di questa bella opportunità: sono arrivato nel Mondiale grazie al supporto dell’Academy e oggi poter correre con questo Team, così legato a questa realtà, mi rende molto orgoglioso. Questa seconda stagione in Moto2 sarà una sfida e darò il massimo per poter ripagare tutti di tanta fiducia”.

Andrea Migno in cerca di riscatto dopo due stagioni in salita: “Sono stati due anni impegnativi e, allo stesso tempo, formativi: ho imparato a conoscere delle nuove realtà che mi hanno aiutato a crescere come pilota e anche come persona. Quando si è presentata l’opportunità di tornare a correre con questo Team, è stato come sentirsi dire che era il momento di tornare a casa. Mi sono emozionato, tornerò nella famiglia con cui ho esordito nel Mondiale, un Team che punta sempre a migliorarsi. Ci tengo a ringraziare Sky e la VR46 per avermi dato questa nuova possibilità”.