Mike Stefanik impegnato in una gara di Nascar nel 2012 (Foto Jared Wickerham/Getty Images per la Nascar)
Mike Stefanik impegnato in una gara di Nascar nel 2012 (Foto Jared Wickerham/Getty Images per la Nascar)

Automobilismo | Mondo delle corse in lutto: il campionissimo muore in un incidente aereo

Una tragedia ha scosso nei giorni scorsi il mondo dell’automobilismo americano. Mike Stefanik, nove volte campione della serie americana Nascar, ha infatti perso la vita domenica scorsa in un incidente aereo. Secondo la ricostruzione operata dalla polizia dello Stato del Connecticut, un monomotore Aerolite 103 ultraleggero, decollato dall’aeroporto di Riconn, si è schiantato in un bosco vicino alla città di Sterling proprio mentre stava facendo ritorno sulla pista. Le forze dell’ordine non sono state in grado di fornire una ragione per il tragico episodio, che rimane tuttora sotto inchiesta.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

L’organizzazione della Nascar ha comunicato che il pilota coinvolto nell’incidente era proprio Stefanik. “Uno dei campioni più vincenti nella storia della Nascar, ma soprattutto un vero rappresentante del nostro sport”, lo ricorda il presidente del campionato Jim France. “La sua natura dura e competitiva e la sua eccellenza in pista gli ha guadagnato il rispetto e l’ammirazione dei tifosi e dei suoi avversari. La sua carriera è durata oltre trent’anni, coprendo le generazioni che andavano da Jerry Cook e Richie Evans fino agli attuali piloti. Ha ottenuto record che probabilmente rimarranno imbattuti in questo sport e la sua eredità come campione durerà nel tempo. Ricorderemo sua moglie Julie e la sua famiglia e i suoi amici nelle nostre preghiere”.

Secondo la stessa organizzazione della Nascar, Stefanik è stato il pilota più vincente nella storia del campionato americano a ruote coperte, a pari merito con Evans, con nove titoli conquistati nella serie Whelen Modified Tour nel 1989, 1991, 1997, 1998, 2001, 2002 e 2006. Inoltre vinse la Busch North, l’attuale Nascar K&N Pro Series East, nel 1997 e 1998.