michele pirro
Michele Pirro (Getty Images)

Dopo la sfortunata partecipazione da wild-card nell’appuntamento MotoGP a Misano, in questo weekend Michele Pirro si può riscattare. Al Mugello torna in azione il Campionato Italiano Velocità e lui si può nuovamente laureare campione nella classe Superbike.

Si tratterebbe del quarto titolo per il pilota di San Giovanni Rotondo, che ha 62 punti di vantaggio su Lorenzo Savadori e gli bastano 38 punti nelle prossime quattro gare per diventare campione. Al Mugello potrebbe trionfare già in Gara 1, se dovesse essere lui a vincerla e il rivale dell’Aprilia non andasse oltre il 4° posto.

Pirro corre con il team Barni Racing, impegnato anche nel campionato mondiale Superbike. Tra lui e la squadra diretta da Marco Barnabò c’è un grande legame, il rapporto va avanti da diversi anni e assieme sono arrivati già tre titoli piloti. Domenica può arrivare anche quello costruttori, sarebbe l’undicesimo consecutivo per la struttura bergamasca.

E’ la seconda volta che il CIV approda a Mugello nel corso del 2019. Ad aprile Pirro fece doppietta in sella alla sua Ducati Panigale V4 R. Si tratta del penultimo round del campionato (quello conclusivo sarà a Vallelunga a inizio ottobre). Il pilota del team Barni Racing è carico: «Al Mugello sono stato protagonista in tante occasioni e spero di esserlo una volta di più. Nonostante le lunghe pause tra una gara e l’altra di questo campionato so che il team ha lavorato molto e non vedo l’ora di scendere in pista. Come sempre cercherò di dare il 100% perché il mio obiettivo è sempre quello di ottenere il massimo per me e per la squadra».