Sinisa Mihajlovic
L’allenatore del Bologna Sinisa Mihajlovic (Getty Images)

L’ex centrocampista del Bologna Giuseppe Anaclerio ha parlato del tecnico serbo Sinisa Mihajlovic, il quale sta affrontando una dura battaglia contro la leucemia.

Il Bologna si prepara per la prossima gara di campionato, durante la quale dovrà affrontare in casa la Roma. I Felsinei, attualmente imbattuti e al secondo posto in classifica a pari punti con la Juventus, dovranno scendere in campo probabilmente, come accaduto contro il Brescia, senza il proprio tecnico Sinisa Mihajlovic, in cura presso il Policlinico Sant’Orsola, dove sta affrontando il secondo ciclo di chemioterapia per sconfiggere la leucemia che lo ha colpito durante gli scorsi mesi. I giocatori, dopo la vittoria contro il Brescia, hanno fatto una sorpresa al loro mister recandosi sotto la finestra dell’ospedale e inneggiandolo con cori ed applausi. Di quanto accaduto ha parlato l’ex giocatore rossoblu Giuseppe Anaclerio.

Bologna, sorpresa per Sinisa Mihajlovic. Anaclerio: “Il rapporto che si è creato fra giocatori, tifosi e Sinisa Mihajlovic è emozionante

Un gesto che ha commosso il mondo del calcio e non solo, quello dei giocatori del Bologna che hanno voluto fare una sorpresa al loro allenatore Sinisa Mihajlovic, ricoverato presso il Policlinico Sant’Orsola per il secondo ciclo di chemioterapia contro la leucemia. Dopo il successo contro il Brescia, maturato a seguito di una rocambolesca rimonta da 3-1 a 4-3, i giocatori mentre rientravano nel capoluogo emiliano hanno deciso di fermarsi in ospedale e sono andati sotto la finestra della stanza dove si trova ricoverato il mister serbo inneggiandolo con applausi ed un coro: “Dai Sinisa Alè“. Il tecnico commosso si è affacciato alla finestra ed ha salutato i suoi giocatori scherzando sulla vittoria allo stadio Rigamonti. Della delicata situazione che sta affrontando il tecnico e la squadra, ha parlato un ex giocatore della formazione Felsinea, Giuseppe Anaclerio. L’ex centrocampista, ritiratosi diversi anni fa che ha militato nel Bologna per cinque stagioni (1990-1994 e 1996-1997) ha spiegato: “Il rapporto che si è creato fra giocatori, tifosi e allenatore è emozionante -riporta la redazione di tuttobolognaweb.itva oltre l’aspetto calcistico. Tutti noi stiamo vivendo qualcosa di paradossale. Mihajlovic sta diventando qualcosa di sovrumano, riesce ad arrivare ai ragazzi in una maniera incredibile“.

Leggi anche —> Bologna, la commovente sorpresa della squadra al tecnico Sinisa Mihajlovic – VIDEO