Elezioni
(Getty Images)

Il sito Affaritaliani.it ha pubblicato in esclusiva dei sondaggi aventi ad oggetto le prime proiezioni sulle elezioni regionali in Umbria in programma per domenica 27 ottobre.

Il sito Affaritaliani.it ha pubblicato in esclusiva dei sondaggi aventi ad oggetto le prime proiezioni sulle elezioni regionali in Umbria in programma per domenica 27 ottobre. L’appuntamento è atteso con ansia da tutti gli schieramenti, considerato che queste sarebbero le prime elezioni dopo la crisi di governo che ha portato ad un cambio di maggioranza ed all’ingresso al governo del Pd.

Leggi anche —> Sondaggi, il Governo Conte bis è di centrosinistra: cala la fiducia

Elezioni Umbria, sondaggio: centrodestra avanti, corsa a due Movimento 5 Stelle-Pd

In Umbria le urne si apriranno un anno prima del previsto considerate le dimissioni rassegnate a fine maggio da Catiuscia Marini, ex governatrice di centrosinistra, dopo le indagini della Procura di Perugia su presunti illeciti nelle assunzioni nel sistema sanitario regionale. Gli umbri, chiamati al voto domenica 27 ottobre, saranno i primi ad entrare nei seggi dopo la nascita della coalizione giallo-rossa al Governo: rappresenteranno il cosiddetto “paziente zero” in grado di restituire dati –seppur circoscritti- circa l’indice di gradimento sull’attuale maggioranza.

I primi sondaggi, riporta il sito Affaritaliani.it, rivelano un’inversione di tendenza: l’Umbria da sempre roccaforte del Pd sembrerebbe aver cambiato colore. In testa ci sarebbe il centrodestra, con la Lega che si conferma primo partito (anche se con percentuali in calo rispetto alle europee): voci di corridoio parlano, per tale ragione, di una possibile corsa a due M5s e Dem che solo insieme, stando alle attuali proiezioni, potrebbero strappare la maggioranza.

In Umbria il Centrodestra si attesterebbe attualmente sul 47,5% con la Lega al 32-36%, Fratelli d’Italia e Forza Italia entrambi al 5-7% e altri di Cdx 1-2%. Il Partito Democratico, stando alle stime del sondaggista Nicola Piepoli per Affariitaliani.it, si colloca tra il 25 e il 27% e il Movimento 5 Stelle si aggira intorno al 17-21%. Una coalizione tra i pentastellati ed i Dem, dunque, potrebbe permettere ai due schieramenti di raggiungere il 45%, due punti in meno del complessivo di centrodestra. Elezioni, quindi, dal risultato molto incerto.

Leggi anche —->Terremoto in casa PD: Matteo Renzi dice addio al partito e ne fonda uno proprio