Aldo Costa: “Hamilton mi ricorda Schumacher”

Lewis Hamilton (©Getty Images)

F1 | Aldo Costa: “Hamilton mi ricorda Schumacher”

Dopo un trentennio nel Circus Aldo Costa ha deciso di dire basta. Glorioso in Ferrari e altrettanto in Mercedes nell’era dell’ibrido, l’ingegnere di Parma ha ceduto alle lusinghe di una nuova sfida un po’ diversa rispetto alle competizioni. Dal prossimo anno sarà infatti attivo alla Dallara Automobili.

Alla domanda di Motorsport.com se si aspettava delle Frecce d’Argento tanto forti alla viglia del campionato 2019, il 58enne ha ammesso: “Dopo il primo test eravamo preoccupati perché vedevamo la Ferrari più competitiva di noi nei long run e nel giro singolo. Già nel secondo, quando ha fatto il suo debutto il pacchetto Melbourne abbiamo guadagnato qualcosa, ma siamo usciti dall’inverno consapevoli che la W10 dovesse essere sviluppata in alcune aree. Da lì è partito un programma molto intenso. Alcune cose sono state riviste in modo radicale“.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

L’ex ingegnere del Cavallino ha poi avuto parole di elogio nei confronti Lewis Hamilton che al team di Stoccarda ha regalata quattro titoli. Mi ha sempre colpito la sua determinazione. All’inizio mi chiamava a casa durante i weekend per propormi delle idee. E io, sollecitato, cercavo di dargli delle risposte nel minor tempo possibile. È stato molto utile averlo così vicino…In un certo senso assomigliava a Schumacher.  

Quindi tornando al dominio Mercedes dal 2014, Costa ha concluso: “Nonostante i grossi cambiamenti regolamentari fatti da allora, la squadra ha continuato a vincere e ciò a consentito al gruppo di lavoro di non degradarsi. Molti pensano che ritoccando le regole le forze in campo si possano livellare ma non è così. Le scuderie più strutturate avranno ancora una marcia in più aprendo ulteriormente la forbice tra grandi e piccoli“, ha chiosato facendo comprendere che l’era argentea è lontana dal concludersi.

Chiara Rainis