MotoGP, Jorge Lorenzo a Misano con una grande novità

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (Getty Images)

MotoGP | Jorge Lorenzo a Misano con una grande novità

Jorge Lorenzo ha mostrato pochi miglioramenti nelle qualifiche di sabato a Misano Adriatico. A ciò si è aggiunto un momento di sgomento nelle prove libere 3, quando ha rischiato di cadere per un problema al freno che ha causato una impennata pericolosa.

Il maiorchino ha faticato non poco sulla RC213V nel venerdì e sabato di Misano, concludendo in 18esima piazza le qualifiche. Del resto la Honda factory, anche per il compagno di squadra Marc Márquez, stavolta ha dovuto rinunciare alla prima fila dopo una scaramuccia con Valentino Rossi al termine della Q2.

Il vero giallo è stato il suo fervido traballare sul rettilineo dopo un’impennata: “Prima di allora ho provato cose molto strane sulla moto. Penso che sia stato un problema con il freno anteriore”, ha rivelato il pilota ufficiale Honda. “Mi è sembrato che il mozzo dello sterzo fosse un po’ inclinato. Quando la ruota anteriore ha toccato di nuovo il suolo dopo l’impennata, la gomma si è bloccata. Non abbiamo potuto usare la giornata completamente a causa dei problemi. Mi aspettavo di poter migliorare di più. Non posso essere soddisfatto dei progressi, ma mi sento meglio di venerdì”.

Problemi e soluzioni per la Honda di Lorenzo

Ma cosa ostacola il raggiungimento del feeling tra Jorge Lorenzo e la Honda? “Non voglio forzare troppo le cose tecniche. La verità è che la nuova moto ha un motore molto più potente. Nelle curve facciamo più fatica con questa moto rispetto al 2018, la moto è un po’ più nervosa. Penso che lo miglioreranno per il 2020”, ha dichiarato il tre volte campione della MotoGP.

Del resto è l’unica speranza per proseguire l’avventura con HRC anche per il prossimo anno, quando sarà tempo di decidere il suo futuro. Commentando gli esperimenti con il nuovo materiale, Jorge Lorenzo ha provato il telaio in carbonio, “che abbiamo usato per la prima volta nei test a Barcellona. Sfortunatamente, dopo alcuni giri mi sono schiantato e poi ad Assen. Non abbiamo molti di questi telai. Ne sono stati realizzati altri e l’ho provato nel test di Misano. Mi sono sentito un po’ meglio sui freni. Ecco perché l’abbiamo usato qui”.