Marquez, frecciata a Rossi: “Non lotta per il titolo, ha fatto come nel 2015”

Marc Marquez (Getty Images)
Marc Marquez (Getty Images)

MotoGP | Marquez, frecciata a Rossi: “Non lotta per il titolo, ha fatto come nel 2015”

Marc Marquez e Valentino Rossi continuano a beccarsi. Dopo l’ennesimo scontro in pista, infatti, i due non se le sono di certo mandate attraverso i microfoni dei giornalisti lanciandosi continue frecciatine e mettendo in scena l’ennesimo litigio a distanza di una lunga serie.

Come riportato da “Motorsport.com”, Marc Marquez a margine delle qualifiche ha così commentato: “Arrivato sul rettilineo ho trovato Valentino che mi aspettava, non aveva senso spingere perché ero davanti e allora mi sono messo dietro. Quando è cominciato il giro alla curva 6 lui è andato sul verde, quindi il giro è stato cancellato. L’ho agganciato, ma a quel punto sono andato anche io sul verde, ma dalla moto non ne ero sicuro”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Marquez attacca Rossi, ma non chiede penalità

Lo spagnolo ha poi proseguito: “Ho rallentato, ma giunti alla curva 14 non so cosa voleva fare Rossi. A quella velocità è impossibile fare la curva come l’ha fatta lui. Io non ho chiesto scusa, ero arrabbiato perché queste azioni sono difficili da comprendere in qualifica. Io sono tranquillo perché questa volta non ho fatto nulla di male. Bisogna chiedere a Vale quale fosse la sua situazione alla curva 14, sono stato fortunato ad evitare la caduta. So che dirà che ha provato a superarmi ed è andato largo, ma a me non interessa se lo penalizzano tanto non lotta per il titolo”.

Infine Marc Marquez ha così concluso: “La mia intenzione è di non pensare a questa situazione perché mi fa pensare male. Non mi interessano queste battaglie, è stato simili a  Sepang 2015, ma stavolta ho salvato la caduta. Sono stato fortunato perché ora come ora una piccola lesione potrebbe compromettere il campionato”.

Antonio Russo