La prima caduta di Romano Fenati nelle qualifiche del Gran Premio di San Marino 2019 di Moto3 a Misano Adriatico (Fotogramma dal video sul profilo ufficiale MotoGP su Twitter)
La prima caduta di Romano Fenati nelle qualifiche del Gran Premio di San Marino 2019 di Moto3 a Misano Adriatico (Fotogramma dal video sul profilo ufficiale MotoGP su Twitter)

Moto3 | Anche Romano Fenati si infortuna: costretto a gettare la spugna (VIDEO)

Il weekend del Gran Premio di San Marino si sta rivelando amaro per molti piloti di casa. Oltre a Mattia Pasini in Moto2, fermato da un’incrinatura alla vertebra, e ad Andrea Iannone in MotoGP, bloccato da un infortunio alla spalla sinistra, anche un altro idolo locale, stavolta in Moto3, sarà infatti costretto a saltare la gara di domani a Misano Adriatico: si tratta di Romano Fenati.

L’ascolano è stato infatti protagonista di ben due cadute nel corso delle qualifiche di oggi nella classe inferiore. Dalla prima, nel corso del turno eliminatorio, si è rialzato ed è riuscito ad ottenere il passaggio del turno; dalla seconda, nella fase finale, avvenuta al Tramonto, ha invece purtroppo riportato conseguenze fisiche più gravi che non gli hanno consentito di riprendere a girare e di far segnare nemmeno un tempo. A Fenati è stata diagnosticata una frattura allo scafoide della mano sinistra, che gli impedirà dunque di proseguire il fine settimana del GP a domicilio. Lunedì Romano sarà infatti costretto a sottoporsi ad un’operazione a Rimini.

Pole position in Moto3 per il team di Simoncelli

Nel prosieguo delle qualifiche della Moto3, la pole position è andata a Tatsuki Suzuki, che ha portato davanti a tutti il team Sic58 proprio sul circuito intitolato all’indimenticato Marco Simoncelli. Buona la prestazione del compagno di squadra di Fenati al team Snipers, Tony Arbolino, che scatterà terzo al fianco di Aron Canet.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

“Sono contentissimo per questa prima fila, è incredibile qua”, ha commentato Arbolino. “Siamo riusciti a fare un ottimo lavoro. All’inizio perdevo il posteriore e non riuscivo a sfruttare le gomme nuove ma poi l’esperienza che abbiamo accumulato durante l’anno ha dato i suoi frutti e siamo riusciti a capire che direzione prendere. Il supporto del pubblico qua è fantastico e domani speriamo di tornare a casa con il sorriso”.