La Yamaha di Valentino Rossi in pista nelle prove libere del Gran Premio di San Marino 2019 di MotoGP a Misano Adriatico, in evidenza la copertura del disco freno e lo scarico (Foto Bonora Agency per TuttoMotoriWeb.com)
La Yamaha di Valentino Rossi in pista nelle prove libere del Gran Premio di San Marino 2019 di MotoGP a Misano Adriatico, in evidenza la copertura del disco freno e lo scarico (Foto Bonora Agency per TuttoMotoriWeb.com)

MotoGP | Tante novità sulla Yamaha per il GP di casa di Valentino Rossi (VIDEO)

La Yamaha si presenta al via del Gran Premio di San Marino, gara di casa di Valentino Rossi, con una M1 profondamente rinnovata, per merito delle novità provate la settimana scorsa in occasione dei test pre-gara disputati sempre sul circuito di Misano Adriatico. Saltano agli occhi, in particolare, due soluzioni assolutamente inedite per la Casa dei Diapason.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

La prima è la copertura del disco del freno anteriore in carbonio, dalla forma elaborata, con quattro aperture studiate per raffreddare l’impianto frenante, ma anche con funzioni aerodinamiche. La seconda è lo scarico a doppia uscita, che ricorda nello stile quello che la Suzuki aveva già introdotto nel corso di questa stagione.

Valentino Rossi promuove gli sviluppi Yamaha

Questi aggiornamenti, come detto, sono stati sperimentati nel corso delle prove e subito promossi dai piloti, tanto da deliberarne il debutto in gara a partire da questo weekend. Proprio il padrone di casa Valentino Rossi, in particolare, è parso il più entusiasta: “Sono tutte piccole cose, ma sono soddisfatto soprattutto dello scarico che addolcisce l’erogazione, finalmente è arrivato”, ha commentato ieri nel corso dell’intervista esclusiva rilasciata a Guido Meda ai microfoni di Sky Sport.

Tra le altre novità a disposizione spiccano anche il forcellone in carbonio, finalmente adottato anche dal marchio di Iwata, oltre ai miglioramenti elettronici che permettono di fare passi in avanti sul fronte della trazione. Vedremo se questi sviluppi contribuiranno anche al miglioramento complessivo delle prestazioni della Yamaha: per ora, al termine della prima sessione di prove libere, Valentino Rossi ha chiuso nono, ma meglio di lui sono andati il suo compagno di squadra Maverick Vinales, terzo, e soprattutto il pilota satellite Fabio Quartararo, leader della classifica.