Leandro Mercado Superbike team Orelac Racing
Leandro Mercado, pilota dell’Orelac Racing Team in Superbike (Getty Images)

Il team Orelac Racing potrebbe non prendere più parte al campionato mondiale Superbike dal 2020. La squadra spagnola con sede ad Algemesí (Valencia) è nata nel 2015 nel campionato Supersport e nel 2018 ha fatto il grande salto nel WorldSBK. La casa alla quale si è legata è la Kawasaki.

La struttura guidata da José Calero ha fatto sapere tramite un comunicato che potrebbe lasciare la competizione a fine 2019: «Il team Orelac Racing VerdNatura è convinto di fare un passo indietro e di non competere il prossimo anno nel campionato mondiale Superbike se non otterrà aiuto. Il proprietario José Calero afferma che, dopo molti anni di scommesse sul campionato con una formazione privata che ha gareggiato contro gli ufficiali, non ha ricevuto abbastanza sostegno per continuare per un altro anno, nonostante abbia investito molto capitale negli ultimi anni per avere un pilota nel campionato mondiale Superbike (l’argentino Tati Mercado) e un altro nel campionato mondiale Supersport (il valenciano Nacho Calero)».

Il boss della struttura avrebbe voluto maggiore sostegno e se non lo avrà, allora lascerà. Calero ha aggiunto che «Il WSBK è un campionato di moto ufficiali e per una squadra privata non ha senso partecipare senza appoggio della fabbrica. Professionisti come noi non si divertono e la nostra passione l’hanno annichilita. Se non c’è interesse dell’organizzazione e delle marche per un team professionale come il nostro, faremo un passo indietro».

Il team Orelac Racing non intende semplicemente fare numero sulla griglia: «Se pensano di poterci sostituire facilmente, lo facciano. Se l’interesse è quello di riempire la griglia supportando le squadre ufficiali, che lo facciano ma non contino su di noi. Sembra che lo sport e la creazione di futuri campioni non importino. Sembra che il campionato si analizzi solo dal punto di vista economico».

Vedremo se la Dorna si muoverà per evitare che la struttura valenciana esca dal campionato. Tempo addietro si era parlato di un possibile accordo con BMW, che non ha una squadra privata in Superbike. Ma al momento non risulta una trattativa concreta. Sarebbe un peccato perdere il team di Calero, anche perché non sembra esserci la coda per correre in Superbike. Il manager spagnolo non è contento della partnership con Kawasaki e se non verrà trovata una soluzione lascerà la competizione.