Johann Zarco
©Getty Images

MotoGP, Johann Zarco: “Svelerò il mio futuro a ottobre”

A Johann Zarco non è consentito testare nuovi pezzi con KTM a causa dell’addio annunciato a fine anno. Per quanto riguarda il suo futuro resta ancora avvolto in una nube di incertezza. La pista più accreditata porta il francese in veste di collaudatore Yamaha e a Misano annuncia: “Farò chiarezza all’inizio di ottobre”.

Il pilota della Red Bull KTM ha ancora sette gare da compiere in sella alla RC16 prima di salutare il team austriaco. “La pausa di due settimane è stata buona per me, sono in buona forma fisica”, ha detto il campione del mondo Moto2 2015 e 2016. “Ho provato solo un giorno qui due settimane fa, ma è bastato per abituarsi a questa pista, che è molto diversa da Brno, Spielberg e Silverstone. Misano è più stretta e più lenta e l’asfalto qui è difficile alle alte temperature. In questo giorno di test sono stato in grado di prepararmi bene per il weekend del GP”.

Pur non sentendosi a suo agio in sella alla moto arancione l’obiettivo è chiudere in crescendo questa stagione. Pur non potendo contare sugli ultimi aggiornamenti tecnici. “È stata una decisione del team farmi testare per un solo giorno. C’erano molte nuove parti, ma volevano che le provasse solo Dani Pedrosa. Ecco perché sono rimasto in sella solo per un giorno “, ha spiegato Johann Zarco.

Anche Pol Espargaró ha testato molte nuove parti per il futuro nel test di Misano, a cui Zarco ora non ha accesso. Questo è stato fatto un anno fa ancge con Bradley Smith, che è poi andato ad Aprilia. Ci sono novità sul futuro di Zarco? “No, non ci sono ancora novità. Ho dei piani, ci lavoro. Spero di avere una soluzione all’inizio di ottobre e di poter dire qualcosa. Ho le capacità per poter parlare con chiunque”.