MotoGP, Andrea Iannone: “La caduta complica il week-end”

La prima giornate di prove a Misano si chiude tra alti e bassi per il team Aprilia. Aleix Espargaró chiude la giornata in top ten, mentre Andrea Iannone è 21esimo nella classifica combinata, con un gap di 1,6″ dal miglior tempo firmato da Vinales.

Un bel risultato per il pilota spagnolo che arriva dopo un’ottima sessione mattutina chiusa con il quinto tempo in 1’33.762. Forte del risultato acquisito, Aleix al pomeriggio ha focalizzato l’attenzione su assetti e gomme in ottica gara, nello stesso orario della corsa. Non si è migliorato nel crono fermandosi a 1’34.062 ma ha chiuso nella classifica complessiva con un incoraggiante nono posto.

“Sinceramente mi sono trovato molto meglio rispetto ai test e, nonostante abbia fatto il giro veloce nelle FP1, la sessione più interessante è stata la FP2. Nel pomeriggio infatti abbiamo lavorato in ottica gara, utilizzando la gomma media al posteriore, con buoni riscontri. Vista la classifica cortissima, domani nelle FP3 tutti daranno il massimo per entrare direttamente in Q2. Sarà difficile ma questa è una gara speciale per Aprilia, voglio provarci e alla fine di questa giornata sono ottimista”.

Andrea Iannone, invece, è riuscito a migliorarsi di oltre sei decimi tra le due sessioni, ma è fuori dalla Q2 per il momento e al mattino ha riportato un lieve incidente che causa qualche dolore e compromette le prestazioni del pilota di Vasto.  “Una giornata indubbiamente difficile, non ho ritrovato il buon feeling che avevo ai test di dieci giorni fa. Non sappiamo ancora se si tratti delle condizioni della pista, ma i dati mostrano chiaramente che non riusciamo a rallentare e ad accelerare come dovremmo. La caduta di stamani complica il nostro weekend, perché ora ho dolore a una spalla che mi ha già dato dei problemi nelle scorse stagioni”.