Lite in strada sfocia in tragedia: giovane padre accoltellato davanti alla moglie ed il figlio

0
151
stupro ragusa
Soccorsi (foto dal web)

Un giovane padre di 28 anni è stato accoltellato ed ucciso davanti alla moglie ed il figlio da un 50enne dopo una lite per una mancata precedenza nei pressi del centro di Andria, in Puglia.

Una mancata precedenza, poi la lite sfociata nel dramma. Questo è quanto accaduto nel tardo pomeriggio di ieri, giovedì 12 settembre, ad Andria dove un giovane padre di 28 anni è stato accoltellato ed ucciso davanti alla moglie ed al figlioletto di 5 anni. Sul posto sono arrivati immediatamente i sanitari del 118 che hanno prestato le prime cure al 28enne poi trasportato d’urgenza presso l’ospedale di Andria, dove purtroppo poco dopo è deceduto nonostante i tentativi dei medici di salvargli la vita. L’aggressore subito dopo si è dato alla fuga, ma è stato rintracciato e fermato dagli agenti di polizia che lo hanno portato nel carcere di Trani.

Leggi anche —> Lite per un sorpasso in autostrada: imprenditore in coma

Andria, lite per una mancata precedenza sfocia in tragedia: padre 28enne accoltellato davanti alla moglie ed il figlio

Un ragazzo di 28 anni, Giovanni Di Vito di Trani, è stato accoltellato ed ucciso nel pomeriggio di ieri, giovedì 12 settembre, ad Andria. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, riportata dalla stampa locale e dalla redazione de La Repubblica, sembrerebbe che il 28enne sia stato ferito dopo una lite con un 50enne, con precedenti penali, scaturita da una mancata precedenza ad una rotatoria tra via Puccini e via Corato, nella periferia del capoluogo di provincia pugliese. Di Vito sarebbe stato accoltellato davanti agli occhi della moglie e del figlioletto di 5 anni. Sul posto sono intervenuti gli operatori sanitari del 118 che hanno trasportato d’urgenza il ragazzo presso l’ospedale Lorenzo Bonomo di Andria, dove poco è deceduto a causa delle ferite riportate. Il presunto responsabile, fuggito subito dopo l’aggressione, come riporta La Repubblica è stato rintracciato e fermato dalla polizia, grazie alle riprese delle telecamere di sorveglianza poste in zona e le testimonianze dei presenti. L’uomo è stato trasferito presso la casa circondariale di Trani in attesa di essere ascoltato dagli inquirenti che si stanno occupando di quanto accaduto.

Leggi anche —> Ragazza trovata impiccata in un parco giochi: ritrovate delle lettere indirizzate ai genitori