La scheda

Romain Grosjean

  • Anagrafica
  • Data di nascita: 17 aprile 1986
  • Luogo di nascita: Ginevra
  • Nazionalità: Francia e Svizzera
  • Soprannome: –
  • Numero di gara: 8

Romain Grosjean

  • Carriera in Formula 1
  • Esordio: 23 agosto 2009
  • Stagioni: 2009, 2012-
  • Scuderie: Renault 2009; Lotus 2012-2015; Haas 2016-
  • Miglior risultato finale: 7° (2013)
  • Primo GP: Valencia 2009
  • Primo GP a punti: Cina 2012
  • Primo GP a podio: Bahrein 2012
  • Prima vittoria: –

Romain Grosjean (Getty Images)
Romain Grosjean (Getty Images)

Romain Grosjean inizia la sua carriera nel karting nel 1997. Nel 2003 passa alle monoposto arrivando nel Campionato svizzero di Formula Renault 1.6. Lo vince dominando la categoria e l’anno seguente passa a quello francese dove diventa campione al secondo tentativo.

Si fa spazio tra le monoposto

Nel 2006 arriva per lui l’esordio nel Campionato europeo di F3 e l’anno successivo dopo una strenua lotta con il connazionale Sebastien Buemi conquista il titolo. Nel 2007, invece, giunge in GP2 Asia Series e vince il campionato al primo tentativo così l’anno seguente approda in GP2 dove arriva 4° in campionato alle spalle di Pantano, Bruno Senna e Lucas Di Grassi.

Dal paradiso all’inferno e ritorno

Le buone prestazioni che arrivano anche l’anno seguente attirano su di lui le attenzioni della Renault che lo chiama per il finale di stagione. L’anno seguente però non arriva la conferma in F1 e Grosjean si lancia nel Gran Turismo. Nel 2011 ritorna in GP2 dove domina il campionato.

La Renault, intanto diventata Lotus, nel 2012 mette sotto contratto Grosjean, che alterna buoni risultati a brutti incidenti. In particolare il pilota franco-svizzero nel 2013 mette a segno la sua migliore stagione portando a casa addirittura 6 podi e un ottimo 7° posto finale nella graduatoria iridata.

L’arrivo in Haas

Nel 2016, dopo l’addio di Lotus alla F1 passa alla neonata Haas. Con la squadra americana ottiene buone prestazioni, ma anche incidenti assurdi che più volte mettono a rischio la sua posizione all’interno del team.

Antonio Russo