Noci, toccasana per la salute: ecco quante bisogna mangiarne per evitare ictus e infarti

0
248

noci

Le noci sono un vero toccasana per la salute: ecco quante bisogna mangiarne per evitare ictus, infatti e varie malattie cardiovascolari.

Le noci sono un vero toccasana per la salute. Nonostante abbiano un’alta densità energetica (30 grammi di noci sono circa 170-180 calorie), mangiate settimanalmente aiutano a prevenire il rischio di ictus, infarti e varie malattie cardiovascolari, ma in che quantità occorre mangiarne?

Noci, ecco la giusta quantità da mangiare per evitare infarti e ictus

Secondo uno studio coordinato da Noushin Mohammadifard dell’Isfahan Cardiovascular Research Institute e presentato al congresso 2019 dell’European Society of Cardiology di Parigi, per ridurre il rischio di infarti, ictus e varie malattie cardiovascolari, bisognerebbe mangiare 30 grammi di noci non salate due volte a settimana.

Le noci sono una buona fonte di grassi insaturi e contengono pochi grassi saturi, hanno anche proteine, sali minerali, vitamine, fibre, fitosteroli e polifenoli, utili alla salute del cuore”, ha spiegato il coordinatore della ricerca riportata da Ok Salute.

La quantità giusta è saltata fuori al termine di uno studio condotto su 5.432 adulti dai 35 anni in su senza malattie cardiovascolari. L’assunzione di noci (comprese mandorle, pistacchi, nocciole e semi) è stata valutata dal 2001 al 2013. Dopo un questionario alimentare, le persone che hanno accettato di sottoporsi alla ricerca sono state intervistate ogni due anni per valutare il risultato.

Al termine della ricerca, in 12 anni sono stati registrati 751 eventi cardiovascolari (594 malattie coronariche e 157 ictus), 179 decessi cardiovascolari e 458 decessi per tutte le cause. In definitiva, mangiare il frutto due volte a settimane riduce del 17% il rischio di morire per malattie cardiovascolari.