Lewis Hamilton (©Getty Images)

F1 | Helmut Marko ha un grande rimpianto, che riguarda Lewis Hamilton

Ebbene sì, Helmut Marko si sta mangiando le mani. A quanto pare la Red Bull avrebbe potuto aggiudicarsi i servigi di Lewis Hamilton nel lontano 2012 al termine del suo contratto con la McLaren, ma invece che accaparrarselo lo ha messo nelle mani della Mercedes che, come noto, gli ha permesso di vincere quattro mondiali da allora.

Guardando i dati, infatti, i numeri del britannico sono impressionanti. Nello spazio di 6 stagioni il 34enne ha firmato 56 pole position e si è aggiudicato 59 vittorie di gara.

Quando ha cominciato ad avere dei problemi nel team di Woking, ci ha contattato, ma allora non avevamo un sedile libero per lui“, ha raccontato a Motorsport-Total.com ricordando la line up formata da Sebastian Vettel e Mark Webber. “Per questo pensai che fosse meglio che andasse a Stoccarda e come gruppo appoggiammo fortemente l’idea di Niki Lauda di reclutarlo”.
-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI
“Allora la McLaren era la nostra principale avversaria e privarla di Ham avrebbe potuto indebolirla”, ha proseguito il talent scout degli energetici svelando una mossa strategica rivelatasi fatale. “Oggi, con il senno di poi, avrei preferito fosse rimasto dov’era! Questa è la chiara dimostrazione che a volte certi errori tatti possono portare a delle conseguenze”.

In effetti dall’inizio dell’era ibrida della F1 nel 2014 le Frecce d’Argento hanno ucciso tutti i campionati, relegando la massima serie a ruote scoperte un mero duello tra i suoi due piloti. Prima Hamilton e Nico Rosberg, poi l’inglese e Valtteri Bottas.

Per quanto riguarda l’equipe austriaca da quel momento si è ridimensionata, diventando la terza forza del mondiale e facendosi vedere in cima alla classifica di un GP soltanto in rare occasioni, a volte con Daniel Ricciardo, un po’ di più con Max Verstappen. Pure il mondiale in corso si sta rivelando la fotocopia di quelli immediatamente precedenti. La generale marche dice terzo posto con 266 punti contro i 505 dell’armata tedesca.

Chiara Rainis