Epidemia NDM in Toscana: il rischio è letale

Epidemia NDM in Toscana: il rischio è letale. Aumenta il numero dei contagi da super-batterio “New Delhi” molto resistente agli antibiotici.

In Toscana, aumenta il numero dei contagiati dal Ndm – acronimo di New Delhi metallo beta-lattamasi – un super-batterio molto resistente agli antibiotici e comportanto così un rischio letale per le persone colpite.

Epidemia NDM in Toscana: 4 casi su 10 sono mortali

Secondo quanto riporta Sputniknews, sono 800 i pazienti “colonizzati” dal ceppo batterico di cui 708 sono portatori sani. . “I casi sono risultati letali nel 40% dei pazienti con sepsi, percentuale paragonabile alla letalità per questa condizione causata da altri batteri resistenti agli antibiotici carbapenemici”, riferisce la Regione Toscana.

L’assessore alla salute della Regione Toscana, Stefania Saccardi, spiega: “Dobbiamo evitare allarmismi – ha detto in conferenza stampa – I numeri, sia pur più alti di quelli attesi, non sono tali, e già da mesi sono state messe in atto le misure necessarie per conoscere meglio il fenomeno ma soprattutto ridurne l’estensione” .

Sono aumentati ad esempio gli screening all’ingresso in ospedale effettuati con un tampone rettale ed estesi a tutti i reparti di medicina. – riferisce in una nota stampa la Regione Toscana – Questi sono ripetuti settimanalmente per tutta la degenza nel caso di esito negativo: ad oggi 546 sono risultati i portatori del batterio in tutta la regione. Ma solo una piccola parte appunto, meno del dieci per cento, ha accusato infezioni e sintomi”.