Veronica Lario, spunta l’uomo che lasciò per Berlusconi – FOTO

Veronica Lario è stata la seconda moglie di Silvio Berlusconi dal 1990 al 2009. Era il 1979 e Veronica che aveva appena ventitré anni era nel bel pieno della sua carriera, era bellissima e stava per diventare un’attrice di grandissimo successo. Lui invece aveva 53 anni e si chiamava Enrico Maria Salerno, era un volto noto della televisione, un attore, doppiatore, regista e conduttore. Una vera e propria esplosione di energia.

Tra gli anni settanta e gli anni ottanta Enrico Maria conobbe Veronica, la futura moglie del Presidente. Lei aveva appena 23 anni e lui 53, decise di scritturarla come protagonista femminile nella commedia teatrale “Il magnifico cornuto”. Un’apparizione che sancì l’incontro amoroso tra i due. Non si sa moltissimo della loro storia, probabilmente nacque e morì insieme allo spettacolo.

L’unica cosa che si sa è che Franco Zeffirelli, il regista decise di raccontare quello che aveva visto coi suoi occhi: “Enrico Maria Salerno si era pazzamente innamorato di lei, ponendo tutto il suo amore nell’insegnarle nel farla crescere come attrice e come donna. La ragazza evidentemente era già determinata nei suoi comportamenti: mise ben chiaro i confini di un rapporto professionale. Più tardi ci furono pettegolezzi riguardo a Silvio che aveva perso la testa per lei. Era un bell’uomo, di una simpatia irresistibile. Erano la coppia perfetta“.