Max Verstappen e Charles Leclerc con la tuta della Ferrari (Fotomontaggio di TuttoMotoriWeb.com)
Max Verstappen e Charles Leclerc con la tuta della Ferrari (Fotomontaggio di TuttoMotoriWeb.com)

F1 | Bomba di Verstappen: “Potrei diventare compagno di squadra di Leclerc”

Solo una battuta, una provocazione, una suggestione? Oppure una vera e propria offerta per il futuro? Max Verstappen si fa avanti con una dichiarazione clamorosa: si dice disponibile a diventare nuovo compagno di squadra di Charles Leclerc. “Charles e io ci potremmo trovare bene nello stesso team”, ha dichiarato il pilota olandese. “Entrambi vogliamo vincere, ma ci rispettiamo. Non nego che ci potrebbero essere dei conflitti, ma non saremmo come Hamilton e Rosberg alla Mercedes”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

In effetti, alla scadenza dell’attuale contratto di Sebastian Vettel a fine 2020 (o forse anche prima, in caso di divorzio consensuale anticipato), alla Ferrari si libererà un sedile, a fianco proprio del blindatissimo Leclerc per il quale è pronto un rinnovo a lungo termine con tanto di aumento di stipendio a nove milioni all’anno. E Max Verstappen, anche lui dal 2021, sarà libero dagli attuali legami con la Red Bull, e non ha mai nascosto di sognare una promozione in una squadra più strutturata per giocarsi il titolo iridato.

L’investitura di Jos Verstappen e Fisichella

Come mette in chiaro lo stesso padre Jos Verstappen: “La cosa più importante è avere una macchina con cui possiamo diventare campioni del mondo. Ma al momento non c’è nessuna trattativa in corso: ci concentriamo sul 2020 e poi vedremo”. Quella macchina vincente potrebbe essere la Ferrari, visto che affiancare un coetaneo emergente come Charles non spaventa minimamente Max: “Lo conosciamo da molto tempo”, ribadisce papà Jos ai microfoni di Ziggo Sport, “Max ha corso a lungo contro di lui (nei kart i due erano storici rivali, ndr). È un pilota veloce ed è davvero bello che nei prossimi anni vedremo lottare Hamilton, Verstappen e Leclerc. Fa bene a questo sport”.

Figuriamoci quanto potrebbe far bene alla Ferrari una coppia formata dai due 21enni più ammirati e invidiati della Formula 1. Un vero e proprio dream team, che ha ricevuto l’investitura perfino da parte di un ex ferrarista come Giancarlo Fisichella. “Oggi ci sono tanti piloti che in pochi anni hanno già scritto la storia della Formula 1, ma la nuova generazione si sta avvicinando rapidamente”, ha spiegato il pilota romano alla Gazzetta dello Sport. “Se fossi un team manager per il futuro punterei senza dubbio su Leclerc e Verstappen”. E forse Mattia Binotto ha già preso appunti.