Il volo della Ducati di Andrea Dovizioso al Gran Premio di Gran Bretagna 2019 di MotoGP a Silverstone (Foto Ducati)
Il volo della Ducati di Andrea Dovizioso al Gran Premio di Gran Bretagna 2019 di MotoGP a Silverstone (Foto Ducati)

MotoGP | Dovizioso a Misano per rialzarsi dalla caduta: come sta alla vigilia del GP

Quale Gran Premio migliore di quello di casa per riprendersi dopo una pesante battuta d’arresto? Andrea Dovizioso si presenta a Misano Adriatico con tanta voglia di riscatto dopo il pauroso volo che ha messo fine, dopo poche centinaia di metri, alla sua ultima gara a Silverstone. Una caduta in cui era totalmente incolpevole, ma che ha pagato cara: ora il suo distacco dal leader del Motomondiale Marc Marquez è infatti salito a ben 78 punti. Praticamente una rincorsa impossibile. Ma Desmodovi non è tipo da perdersi d’animo, e nella sua Romagna va subito in cerca di un risultato positivo, che possa ribaltare quantomeno l’umore. La forma fisica, quella è già tornata alla perfezione, come ha dimostrato la sua recente partecipazione ai test in preparazione per questo weekend di gara disputati proprio a Misano.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

“Dopo l’incidente in Inghilterra sono fortunato a poter partecipare senza problemi fisici al Gran Premio di San Marino”, ammette il ducatista forlivese, “perché la caduta di Silverstone è stata molto dura e le conseguenze sarebbero potute essere molto peggiori. Durante i due giorni del test non ero ancora al 100% ma adesso sto bene, sono in forma e ho una gran voglia di correre su questo circuito che per me è speciale, vicino a casa mia e dove sono sicuro che il supporto dei fan sarà fantastico. L’obiettivo è ripetere i risultati delle ultime due stagioni in cui siamo saliti sul podio e siamo stati competitivi per tutto il fine settimana”.

Le previsioni degli altri alfieri Ducati

Grandi aspettative anche per il suo compagno di squadra Danilo Petrucci, che nelle prove di due settimane fa ha ottenuto un promettente secondo miglior tempo: “Correre in Italia è qualcosa di unico e se lo fai con una moto italiana come la Ducati è ancora più speciale”, afferma Petrux. “Nelle ultime gare siamo stati lontani dal podio ma dopo le buone sensazioni che ho provato nei test di qualche giorno fa qui a Misano posso dire di essere pronto per fare un weekend al massimo. Non sarà facile perché anche i nostri rivali hanno fatto due giorni di prove e sicuramente arriveranno preparati, ma io sono rimasto particolarmente soddisfatto del feeling che ho trovato con la moto e quindi sono molto fiducioso. Vedremo se le condizioni della pista saranno simili a quelle del test, perché sapere interpretare bene le condizioni dell’asfalto e il consumo delle gomme sarà fondamentale”.

A completare i ranghi della Ducati nel secondo appuntamento casalingo per la Rossa di Borgo Panigale ci sarà anche il collaudatore Michele Pirro, alla sua seconda presenza come wild card della stagione dopo il Mugello. “Finalmente siamo arrivati ​​a Misano e ho l’opportunità di correre un’altra gara in MotoGP”, commenta. “Al Mugello sono rimasto abbastanza soddisfatto del mio risultato anche se penso che avrei potuto finire un po’ più avanti. Il mio obiettivo è quello di aiutare la squadra, ma voglio anche dimostrare a me stesso che posso essere sempre competitivo in gara. Dopo i due giorni di test tutti sappiamo che la temperatura dell’asfalto e la gestione delle gomme saranno fattori chiave per raggiungere un buon risultato in questo fine settimana, e siamo fiduciosi di poter fare una bella gara domenica”.