Sulla scia del debutto di ieri della F8 Spider, la Ferrari presenta ora un’altra cabriolet.

Basata sulla coupé 812 Superfast con motore V12, la nuova 812 GTS è considerata la cabriolet più potente che si possa comprare grazie al suo motore a benzina aspirato da 6,5 litri che spinge fuori 789 cavalli di potenza e un’enorme coppia di 718 Newton-metri.

Per mettere questi numeri in prospettiva, la nuova convertibile di Maranello supera non solo la Chevy Corvette ZR1 (C7) Cabrio con i suoi 755 CV generati da un V8 sovralimentato da 6,2 litri, ma anche la Lamborghini Aventador SVJ Roadster con 759 CV proveniente da un V12 aspirato naturalmente da 6,5 litri.

L’intera potenza entra in gioco a 8.500 giri/minuto, ma il V12 in realtà si muove a ben 8.900 giri/minuto, con la coppia massima disponibile a partire da 7.000 giri/min. Il pilota può accedere all’80% della coppia disponibile a partire da soli 3.500 giri/min, quindi è ovvio che l’812 GTS sarà davvero esplosiva in accelerazione.

(Image by Motor1)

Come la coupé, la nuova 812 GTS è super veloce. Ha bisogno di meno di tre secondi per raggiungere i 100 km/h o un decimo di secondo in più rispetto alla sua sorella con tetto fisso. Il tragitto da 0 a 200 km/h si raggiunge in appena 8,3 secondi, il che rappresenta un aumento di 0,4 secondi rispetto alla coupé. A regime, può superare i 340 km/h.

 

(Image by Motor1)

 

Come la F8 Spider di cui abbiamo parlato all’inizio, la 812 GTS utilizza un tettuccio rigido retrattile elettricamente che richiede solo 14 secondi per aprirsi mentre l’auto viaggia a velocità fino a 45 km/h. Come per quasi tutte le altre convertibili in circolazione, il taglio del tetto fisso ha richiesto un certo rinforzo del telaio, che ha avuto un impatto sul peso, dato che la Ferrari ha dovuto aggiungere 75 chilogrammi. Nonostante l’aumento di peso, la 812 GTS si dice che sia “elastica” come la coupé grazie agli ammortizzatori magnetoreologici appositamente calibrati.