Uomo impiccato in un parco: il corpo a 9 metri d’altezza

0
209
Ambulanza e vigili del fuoco
(foto dal web)

Il cadavere di un uomo è stato ritrovato impiccato ad un albero all’interno del parco della Resistenza a Milano. Per recuperare il corpo, a circa 9 metri d’altezza, è stato necessario l’intervento dei Vigili del fuoco.

Tragedia nel pomeriggio di ieri, domenica 8 settembre, a Milano dove all’interno del parco della Resistenza è stato ritrovato un uomo impiccato ad un albero. A fare la drammatica scoperta sarebbe stato un signore che stava passeggiando insieme al suo cane e una volta notato il corpo ha contattato i soccorsi. Sul posto sono giunte le volanti della Polizia, i Vigili del fuoco ed i soccorsi del 118 che non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell’uomo, un 35enne di origine albanese, il cui cadavere è stato recuperato dopo alcune ore dai pompieri, dato che si trovava ad un’altezza di circa 9 metri dal suolo.

Milano, uomo impiccato ad un albero nel parco della Resistenza: il corpo a 9 metri d’altezza

Un uomo di origine albanese di 35 anni è stato ritrovato morto impiccato ad un albero all’interno del parco della Resistenza a Milano nel pomeriggio di ieri, domenica 8 settembre. A notare il cadavere, intorno alle 17:30, sarebbe stato un signore che passeggiava nel parco, dove giocano centinaia di bambini, insieme al suo cane. L’uomo alla vista del cadavere, come riportato dalla redazione de Il Corriere della Sera, ha immediatamente contattato i soccorsi che sono arrivati sul posto e non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Per recuperare il cadavere, che si trovava all’altezza di circa 9 metri da suolo, è stato necessario l’intervento dei Vigili del fuoco che attraverso l’utilizzo del cestello hanno tagliato diversi rami e raggiunto il corpo dopo alcune ore. L’uomo, come riportato dalla redazione de Il Corriere, si sarebbe impiccato con la cintura dei pantaloni dopo aver legato il borsello che portava con sé ad un ramo vicino la sua testa. Proprio all’interno del borsello sono stati trovati i documenti dell’uomo che hanno permesso l’identificazione da parte della Polizia intervenuta sul posto che adesso sta cercando di ricostruire quanto accaduto ed accertare i motivi che abbiano spinto il 35enne a compiere un simile gesto.

Leggi anche —> Omicidio Elisa Pomarelli: una telecamera ha ripreso il delitto