Terremoto, i geologi lanciano l’allarme: “C’è una faglia nel Mediterraneo”

0
8953
Terremoto Amatrice
Terremoto Amatrice, scossa avvertita nella prima serata del 14 agosto – FOTO: tuttomotoriweb.com

Terremoto, i geologi lanciano l’allarme: “C’è una faglia nel Mediterraneo che si sta espandendo”. Ecco cosa accadrà nei prossimi anni.

Cosa accadrà nei prossimi anni alla terra dopo lo sciame sismico che, nell’ultimo periodo, ha causato disastri e vittime in diverse zone? A lanciare l’allarme sono i geologi coordinati dall’ICM-CSIC che hanno studiato attentamente i terremoti più forti che si sono verificati negli ultimi mesi.

Terremoti, l’allarme dei geologi: “c’è una faglia nel Mediterraneo che si sta espandendo”

«C’è una faglia nel Mediterraneo, relativamente giovane, che si sta espandendo», hanno spiegato i geologi come riporta Leggo. La faglia in questione, oggetto di studio, è la faglia di Al-Idrissi che si trova a metà strada tra Spagna e Marocco, nel mare di Alboràn.

Oltre ad essere la più giovane, la faglia di Al-Idrissi presenta una lunghezza di circa 100 chilometri e uno scivolamento di circa 4 millimetri all’anno e ciò significa che nei prossimi anni potrebbero esserci numerosi sisma di notevole intensità.

«Si tratta di un sistema di faglie molto giovani, per noi è un’opportunità unica per studiarne la crescita e l’evoluzione» – spiegano i ricercatori – «Grazie alle misurazioni batimetriche siamo riusciti a ricostruire un modello tridimensionale della faglia di Al-Idrissi assolutamente preciso. Ora che conosciamo la sua struttura, possiamo studiare l’evoluzione sismica di tutto il sistema complessivo».