Diana bambina morta
È scomparsa a 6 anni Diana, la bambina morta mentre aspettava un delicato trapianto – FOTO: tuttomotoriweb

Addio a Diana, la bambina morta a soli 6 anni e che aspettava un delicatissimo trapianto di midollo. In tanti si erano attivati per salvarla.

Ha destato tanta tristezza la notizia della scomparsa di Diana, la bambina morta mentre aspettava un trapianto di midollo. Lei aveva appena 6 anni e viveva a Napoli con la mamma ed il papà. Da diverso tempo però stava lottando contro una terribile malattia, una neoplasia al midollo. E l’unico modo per salvarla era quella di sottoporla ad un intervento chirurgico per impiantare un midollo sano. Proprio per questo motivo in tantissimi si erano presentati a Napoli lo scorso 6 luglio. La famiglia aveva rivolto un accorato appello online sui social network. E molta gente si era adoperata per cercare un donatore compatibile. Purtroppo però le condizioni di salute di Diana sono peggiorate nella serata dell’8 settembre. Con la bambina morta infine per il complicarsi del suo quadro clinico. Era ricoverata al ‘Bambin Gesù’ di Roma da mesi.

LEGGI ANCHE –> Carabiniere ucciso, qualcuno dall’alto ha imposto a Varriale di mentire?

Bambina morta, le sue condizioni sono peggiorate ieri

È stato il padre di Diana ad avvertire tutti della morte della figlioletta attraverso Facebook. L’addoloratissimo genitore ha postato anche una immagine della piccola. In tantissimi stanno ora rivolgendo alla famiglia le loro condoglianze. Un amico di famiglia ha scritto poi un messaggio molto toccante. “Da qualche minuto ci è arrivata una notizia che ci ha spezzato il cuore e ci ha tolto il fiato. La piccola Diana è volata in cielo. Lei è una bambina speciale, con una famiglia speciale e con una forza speciale. Ed in questa sua vita speciale ha dovuto combattere contro una malattia anch’essa speciale”.

LEGGI ANCHE –> Rita Dalla Chiesa: “Litigai con papà al telefono prima che lo uccidessero” – FOTO

“Riposa in pace, dolce angelo”

“Apparentemente sembra che quest’ultima abbia vinto oggi, portandola via, ma non è così. Ne parlo al presente perché ciò che lei è stata per questo mondo resterà indelebile nella memoria di chi l’ha conosciuta ed amata. Da Risorta, ci accompagnerà dall’alto e sopratutto continuerà ad amare gli stupendi genitori che Dio gli ha donato, Michele Bisceglia e Rossella Prezioso. Riposa in pace dolce angelo e veglia sul mondo che ha bisogno del tuo amore speciale!”.