Francamente, l’Alpine A110 non è così conosciuta come dovrebbe essere.

Stiamo parlando sia della classica auto a motore posteriore degli anni ’60, sia del moderno revival con il suo motore spostato sull’anteriore. la versione meno recente era un tesoro di auto sportiva che ha visto un notevole successo nei rally a tappe, tra cui la conquista del primo titolo ufficiale del Campionato del Mondo Rally nel 1973. Ora, Alpine è alla ricerca di una parte di quella gloria precedente con il suo nuovo Rally A110, costruito appositamente per gareggiare su tappe in tutto il mondo.

(Image by Motor1)

Alpine non sta semplicemente offrendo un nuovo pacchetto grafico e una roll cage nel suo modello A110S. La macchina da rally è stata progettata e sviluppata da Signatech e utilizza il telaio più leggero dei modelli da corsa GT4 e Cup. Dal momento che la pista di gara per questa vettura può essere qualsiasi tipo di terreno, dall’asfalto polveroso a stretti sentieri nel bosco, avrà una vera e propria sospensione idraulica a tre vie da rally e freni Brembo aggiornati. La potenza proviene ancora dal noto quattro cilindri turbo da 1,8 litri turbo, ma nella Rally A110 è stato messo a punto per produrre “più di” 300 cavalli.

 

(Image by Motor1)

 

A bordo troveremo un cambio sequenziale a sei velocità, ma se sognate che quest’auto possa gareggiare l’intero campionato WRC, continuate a sognare. Questa vettura è ancora a trazione posteriore e non ci sono segni di cambiamento. Tuttavia, ottiene un nuovo differenziale a slittamento limitato che aiuterà la A110 a portare la sua potenza a terra dopo aver raggiunto l’apice di quei tornanti. Essendo un’auto da rally, ha anche una roll cage omologata FIA e sedili da corsa con imbracature a sei punti. Lo sviluppo è ancora in corso per l’omologazione FIA R-GT, anche se Alpine dice che dovrebbe essere terminato in un paio di settimane.

Alpine venderà la Rally A110 ai team privati per il 2020, con consegne che dovrebbero iniziare all’inizio dell’anno. Il prezzo è quotato a 150.000 euro.