L'espressione imbronciata di Sebastian Vettel nel paddock del Gran Premio d'Italia 2019 di F1 a Monza (Foto Andrej Isakovic/Afp/Getty Images)
L’espressione imbronciata di Sebastian Vettel nel paddock del Gran Premio d’Italia 2019 di F1 a Monza (Foto Andrej Isakovic/Afp/Getty Images)

F1 | Ora Vettel rischia grosso, potrebbe essere squalificato: “Sì, ho sbagliato”

Sebastian Vettel potrebbe essersi giocato molto di più di un potenziale buon risultato a Monza, con il suo errore commesso durante il Gran Premio d’Italia. Il testacoda alla Variante Ascari e il successivo rientro insicuro in pista, che ha innescato il contatto con l’incolpevole Racing Point di Lance Stroll che sopraggiungeva in quel momento, gli sono costate una sosta ai box supplementare per sostituire l’ala anteriore e successivamente una penalità di dieci secondi, che lo ha fatto precipitare al tredicesimo posto al traguardo.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

“Non posso essere contento della mia gara oggi”, ammette lui. “Pensavo di essere partito bene, ma poi non ho trovato spazio, ho perso la posizione, l’ho recuperata e mi sono riavvicinato alle macchine davanti. Poi ho semplicemente perso l’anteriore e non sono riuscito a rimediare. È semplicemente andata così, ma ovviamente non ne sono felice, e a quel punto la gara era persa”. Vettel spiega di non essersi accorto dell’arrivo di Stroll al suo rientro in pista: “Stavo faticando a far ripartire la macchina nella direzione giusta e non l’ho visto”.

A Vettel mancano tre punti per la squalifica

Ma le conseguenze di questo ennesimo errore rischiano di essere molto più pesanti. Oltre ai dieci secondi, la penalità inflittagli dalla direzione gara gli ha fatto perdere anche altri tre punti sulla patente. Con questa sanzione, il campione tedesco sale a quota nove punti pagati nell’arco degli ultimi dodici mesi: questo significa che gli basterà perderne altri tre nell’arco dei prossimi tre Gran Premi per essere squalificato per una gara.

Uno scenario che, chiaramente, rappresenterebbe un disastro per lui e per la Ferrari. Insomma, Vettel si sta mettendo nei guai con le sue stesse mani, e il nervosismo che sta dimostrando sia in pista che fuori non fa che peggiorare le cose. Forse la verità è che sta perdendo la voglia di correre in Formula 1? “No, in realtà no”, si schermisce lui. “Ovviamente mi piace ancora fare quello che faccio, ma sicuramente quando non vai bene e sai di poter fare meglio non puoi essere contento”. Oggi è decisamente uno di quei giorni.