MotoGP, new entry a sorpresa nella stagione 2020

0
26252
MotoGP
Getty Images

MotoGP, new entry a sorpresa nella stagione 2020

In seguito all’annuncio del calendario provvisorio della stagione MotoGP 2020, il Gran Premio della Repubblica Ceca a Brno e il round finlandese al nuovo KymiRing rimangono entrambi non confermati, lasciando la porta aperta al tracciato di Portimao pronto a intervenire.

L’attuale accordo di gara della MotoGP di Brno scadrà nel 2020 e il round della Repubblica Ceca è stato incluso nel calendario del prossimo anno previa conferma del contratto. Durante il GP di quest’anno, alcuni piloti della MotoGP hanno richiesto che il circuito venisse riasfaltato in tempo per il 2020, dopo essere stato sottoposto a una completa ristrutturazione nel 2008. Ma le tensioni finanziarie nell’ospitare un Grand Prix sono state spesso un ostacolo per la pista ceca.

Nel frattempo il nuovo circuito finlandese rimane soggetto all’omologazione da parte della FIM e dopo il recente test al KymiRing sono stati richiesti feedback chiave e modifiche prima della gara del 2020. Se Brno o KymiRing scomparissero dal calendario della MotoGP 2020, gli organizzatori del campionato potrebbero cercare un sostituto adatto.

Portimao come sostituto di Brno o KymiRing

Secondo fonti di Crash.net, Portimao ha un accordo con Dorna come circuito in stand-by e pronto ad ospitare la MotoGP se Brno o KymiRing abbandonassero il calendario delle gare. Il circuito portoghese, costruito nel 2008, ha recentemente annunciato un’estensione del contratto di tre anni per ospitare il campionato del mondo Superbike fino al 2022, mentre la MotoGP qui non corre dal 2012.

Il primo Grand Prix portoghese si è svolto a Jarama, appena a nord della capitale spagnola Madrid, prima che Estoril ospitasse il primo Gran Premio sul suolo nazionale nel 2000. Di conseguenza, Portimao non ha mai ospitato la MotoGP, ma è stato un appuntamento quasi sempre presente nel calendario mondiale Superbike sin dalla sua costruzione.

Con l’emergere della star locale Miguel Oliveira, che quest’anno in classe regina con Red Bull KTM Tech3, l’interesse sta crescendo nella regione portoghese, desiderosa di riportare la massima serie sul suolo nazionale.