(Alex Peroni Instagram)

Automobilismo | Incidente F3 Monza: ecco come sta Peroni

Nella sfortuna è stato fortunato. Prendere in pieno un dissuasore mentre stai affrontando una curva veloce come la Parabolica non dev’essere certo una bella sensazione. Se poi a questo ci aggiungi qualche piroetta nel cielo azzurro monzese e un atterraggio oltre il muro di gomme, beh sì può senza dubbi affermare che uscirne con le proprie gambe è un vero successo.

Ed infatti, questo è quanto accaduto ad Alex Peroni al giro 18 della gara del sabato della F3. Con grande sollievo di tutti, considerato tra l’altro che si viene da un weekend tragico in Belgio dove ha perso la vita il pilota della Arden F2 Anthoine Hubert, l’aver visto il tasmaniano scosso ma in piedi, ha fatto pensare per il meglio.

A quanto pare a salvare il 19enne sarebbe stato l’Halo che ha evitato che la testa andasse a toccare l’asfalto o le barriere.

E’ stato un bel botto“, ha scritto sulla sua pagina Instagram il driver Campos cercando di sdrammatizzare e tranquillizzare i fan. “Al momento sono in cura in ospedale, dove mi è stata diagnosticata una frattura vertebrale. Non sono ancora sicuro di quanto mi ci vorrà per riprendermi, ma spero di poter tornare in macchina il prima possibile. Intanto ringrazio tutti per i messaggi e il supporto Lo apprezzo molto“.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Successivamente sul suo account Twitter è apparsa una seconda nota, questa  volta di aggiornamento relativo alle sue condizioni.

Dovrà restare immobilizzato fino a quando non verrà effettuata la radiografia domenica“, si legge. “La sua sesta vertebra ha subito diverse fratture e a breve i medici decideranno se è necessario operare. Alex sta anche recuperando dal trauma alla testa, limitato comunque dal casco, fortemente danneggiato. Ci teniamo a rendere merito a tutti coloro che si danno costantemente da fare per migliorare la sicurezza. Appena possibile ci sarà il trasferimento in Australia“.

Chiara Rainis