F1 Monza, Gara: tempi e classifica finale

0
1448
Charles Leclerc (Ferrari Twitter)

F1 | Monza, Gara: tempi e classifica finale

Con un cielo nuvoloso squarciato da diversi puni di sereno è partito il GP d’Italia.

Al pronti via Charles Lclerc mantiene la posizione al palo facendo esplodere le tribune. Dietro le due Mercedes di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas. Per un attimo Sebastian Vettel viene superato dalla Renault di Nico Hulkenberg che poi però viene risuperato.

Qualche preoccupazione in casa Red Bull. Verstappen rientra al box per cambiare il muso e Albon scivola in undicesima piazza dopo aver evitato la McLaren di Sainz.

Foratura per la Haas di Romain Grosjean costretto a rientrare al box.

Al giro 7 grave errore di Seb che perde il controllo della sua SF90 all’Ascari
e nel tornare in pista si tocca con la Racing Point di Lance Stroll, a sua volta in contatto con la Toro Rosso di Pierre Gasly che tentava di evitarli.

Intanto Kimi Raikkonen che partiva dal box dopo la penalizzazione di 5 posizioni per la sostituzione del cambio è 15° dopo 12 tornate.
Penalità di 10″ per Vettel. Per il tedesco il 2019 è un anno no.

Al giro 14 scontata la penalità Vettel è ultimo. Al momento il ferrarista monta gomme dure.

Iceman sotto investigazione per essere scattato con pneumatici sbagliati. Al momento monta le medie
Drive Through per Stroll per essere tornato in pista in modo insicuro nell’episodio con Sebastian.

Dopo 16 tornata Leclerc è in fuga davanti alle Mercedes. Quarto Ricciardo, poi Hulk.

Al giro 17 finta dei meccanici Mercedes che prima escono e poi rientrano. Il pubblico fischia.
5″ di penalità per Albon per aver lasciato la pista e preso un vantaggio.

10″ di penalità per Raikkonen per gomme sbagliate.

al giro 21 Leclerc passa dalle soft alle hard.
Al giro 22 abbiamo Bottas, Ricciardo e Hulk.
Al giro 24 Leclerc ed Ham infilano Hulk. Il britannico tenta di insidiare il monegasco. I due si toccano.
Bandiera bianca e nera di avvertimento per il #16.

Gasly superato da Verstappen che ora è 11°.

Errore di Leclerc che arriva al bloccaggio e taglia la chicane. Ora Hamilton è a 8 decimi.

Al giro 38 Vettel è 13° e Raikkonen è 16° a precedere Kubica e Grosjean.

Anche Ham va lungo al giro 42 e viene superato da Bottas.

Nuova sosta per Seb al giro 43.

Al giro 47 ritiro per K-Magnussen.
1'22"859 per Bottas che ci crede ancora. Vettel intanto ancora 14° davanti a Raikkonen.

Gomme alla frutta per Ham.

Hamilton rientra e mette le soft al meno tre tornate dalla conclusione. Ottima gara finora di Giovinazzi, nono con l'Alfa.

Errore di Bottas. Ormai è certa la vittoria Ferrari.

Bandiera a scacchi! Charles Leclerc vince il suo secondo GP di fila davanti alle Mercedes di Valtteri Bottas e Lewis Hamilton.