Charles Leclerc (Getty Images)

F1 | Monza pazza per la pole di Leclerc: “Fiducioso per la gara”

Seppure in modo un po’ rocambolesco, alla fine la pole position per la Ferrari è arrivata. In un gioco di attesa, parto io no parti tu, ad uscire vincitore del sabato monzese è stato Charles Leclerc, decisamente in forma dal dopo estate.

Pensavo fosse addirittura possibile una doppietta, ma poi c’è stato tutto quel caso nell’ultimo run a disposizione e le cose sono andate diversamente. Anche per questo sono felice di aver conquistato la partenza al palo“, ha affermato il monegasco ancora incredulo. “Lo start sarà fondamentale,  ad ogni modo sono ottimista”, ha proseguito alimentando le speranze dei tifosi della Rossa.

Quindi tornando sull’atteggiamento attendista utilizzato dai dieci in lotta per la prima posizione il 21enne ha sostenuto: “Ad un certo punto si sono fermati tutti e io ero alle spalle di Vettel. Successivamente via radio mi è stato dato l’ok di passare, ma ormai eravamo a corto di tempo“.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Quella centrata da #16 resterà a lungo una delle pole più rocambolesche in assoluto visto che tutti sono riusciti a completare soltanto l’out lap. “Già in passato erano capitati episodi del genere. Ad un tratto ero circondato da due macchine. Una situazione di certo pericolosa se si va ad alta velocità“, ha poi ribadito il concetto espresso subito tagliato il traguardo quando ha parlato di “mess”, “casino”.

Gettando invece uno sguardo alla domenica il buon Charles pur mostrando fiducia ha cercato di andarci cauto: “Le Mercedes si sono dimostrare rapide anche sui rettilinei sia nelle libere, sia nelle qualifiche. Il loro passo gara mi è parso più sostenuto rispetto al Belgio, dunque non sarà facile tenerle dietro“.

Infine sul dosso posizionato alla Parabolica che di fatto ha fatto volare via Alex Peroni nella corsa di F3, ha detto: “Era un dissuasore senza senso. Personalmente torneri a mettere la ghiaia ovunque“.

Chiara Rainis